Udinese-Juventus 2-1, Sarri: “Perso perché volevamo vincere a tutti i costi. Ci manca ordine”

L’allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha commentato ai microfoni di Sky Sport la sconfitta dei suoi contro l’Udinese per 2-1 che ha rimandato la festa scudetto.

Altro passo falso per la Juventus lontano da Torino, con i bianconeri rimontati e battuti dall’Udinese 2-1 nella trentacinquesima giornata di Serie A. Una sconfitta che rimanda la festa scudetto dei bianconeri che dovranno attendere fino a Domenica per festeggiare se sarà vittoria contro la Sampdoria.

I bianconeri erano passati in vantaggio sul finire del primo tempo grazie ad una gran rete dalla distanza di De Ligt, ma nel secondo tempo i friulani hanno ripreso coraggio. L’Udinese ha subito pareggiato con un bel colpo di testa di Nestorovski ed ha poi segnato nel finale il gol vittoria con una grande azione personale di Fofana.

Una sconfitta alla quale Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, ha cercato di dare una spiegazione. Il tecnico dei bianconeri ha affermato come la sconfitta sia maturata paradossalmente a causa della voglia di portare a casa la vittoria: “Negli ultimi tempi è così per tutti. Abbiamo perso ordine e abbiamo portato la partita su un binario pericoloso e poi l’abbiamo persa al 93’ per volerla vincere a tutti i costi“.

Sarri ha sottolineato come al momento la sua Juventus faccia fatica a trovare il giusto ordine in mezzo al campo ed ha aggiunto come questo sia un problema per chiunque. Per il tecnico toscano si sta giocando in condizioni anomale e questo è un dato di fatto che vale per tutte le squadre: “In questa fase della stagione è difficile perché le squadre giocano in condizioni diverse dalla normalità, siamo tutti più stanchi. Le squadre fanno fatica a essere aggressivi e l’ordine deve essere più importante e noi l’abbiamo perso“.

Riguardo la sconfitta, Sarri non ha nascosto il proprio dispiacere per non essere riuscito a portare lo scudetto a casa. Il tecnico toscano ha dichiarato come il collega ed amico Gotti si sarebbe salvato anche senza questa vittoria della sua Udinese e si è detto dispiaciuto per aver perso: “Gotti si salvava lo stesso, a noi dispiace di aver perso questa partita come è normale che sia”.

Il dato più allarmante in casa Juventus sono i 38 gol subiti fin qui, numero decisamente più alto se paragonato alle scorse stagioni, ma Sarri ha difeso la sua retroguardia. Il tecnico bianconero ha affermato come la sua squadra abbia subito anche un numero elevato di rigori: Anche 12 rigori contro, non è un numero che solitamente subiscono le grandi squadre però mi sembra che sia un numero cresciuto in assoluto forse per noi in percentuale elevata”.

Sarri non ha voluto darsi alibi per questa sconfitta facendo appello alle assenze. Per l’allenatore toscano, la sua squadra deve riuscire a fare bene con quello che ha a disposizione: “Dobbiamo fare ben con quelli che abbiamo. Non possiamo appellarci agli infortuni che son stati tantissimi ed è purtroppo un’abitudine per la Juve negli ultimi anni. Dobbiamo fare bene senza gli assenti

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei