Trabzonspor-Roma 1-2, Mourinho: “Non era facile. Manca qualcosa e spero arrivi la prossima estate”

Prima vittoria ufficiale per la Roma di Mourinho che al termine della partita ha evidenziato le difficoltà della squadra.

(Quasi) buona la prima per la Roma di Josè Mourinho, reduce dal battesimo di fuoco in gare ufficiali contro una squadra tutt’altro che semplice da affrontare come i turchi del Trabzonspor.

La qualificazione ai gironi di UEFA Conference League è rimandata a giovedì prossimo, ma l’1-2 maturato sul campo dei turchi fa ben sperare per la gara di ritorno, nonostante una prestazione non del tutto convincete.

C’è ancora tanto lavoro da fare, sia dal punto di vista fisico che tecnico, in casa giallorossa ed è conscio anche Mourinho della grande mole di lavoro che servirà prima di vedere la vera Roma.

Per lo Special One è stata, comunque, una vittoria altamente positiva contro un avversario che per rosa e storia non è iscrivibile come uno dei “classici” avversari che si possono incontrare in Conference League.

La partita è stata molto difficile sia grazie al pubblico turco, sia a causa di tanti problemi fisici, evidenziati da Mou in conferenza stampa, che hanno palesato il ritardo di condizione dei capitolini.

I ragazzi, secondo il portoghese, hanno fatto il proprio lavoro al meglio e qualitativamente c’è stata una risposta positiva. Non sempre sono state fatte le scelte giuste e gli errori tecnici sono stati evidenti, però la squadra, nel complesso, è piaciuta al neo allenatore.

Nonostante ciò, secondo Mourinho, le cose vanno costruite pian piano e con l’uscita di Dzeko e l’infortunio di Spinazzola la squadra ha perso tanto. Il lavoro della società è stato, nuovamente, evidenziato come eccellente, ma l’impressione dello Special One è che manchi qualcosa per rendere questa squadra performante.

L’auspicio dell’allenatore portoghese è quello di migliorare pian piano fino ad arrivare alla prossima estate in cui bisognerà colmare le mancanze che (per tempistiche e per crisi economica) non sono state colmate in questa stagione.

I nuovi acquisti hanno dimostrato, chi più e chi meno, di poter inserirsi bene all’interno del concetto di gioco dell’allenatore e i riflettori saranno, sicuramente, posti su Eldor Shomurodov che ha debuttato ufficialmente con la Roma facendo quello che la società gli ha richiesto di fare: ovvero gol.

Mou lancia la sfida, ma per vedere la miglior Roma ci vorrà del tempo.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€