Tennis, WTA Roma: Svitolina ancora regina? Halep e Bertens le insidie, al via Serena e Venus Williams

Per due anni consecutivi il WTA Premier Mandatory di Roma si è concluso con la stessa finale e con lo stesso esito: Elina Svitolina trionfatrice ai danni di Simona Halep. Come andrà quest’anno?

In questo 2019 la bicampionessa ucraina si presenta al Foro Italico reduce da un problema al ginocchio che ne ha condizionato la preparazione per la stagione sulla terra rossa e, nella sua ultima uscita a Madrid, ha subito una prematura sconfitta, all’esordio, contro la modesta Pauline Parmentier.

(Fonte: Twitter)

Così, a Roma, città dei sogni e delle imprese e sulla terra rossa, superficie imprevedibile soprattutto al femminile, quest’anno tutto può succedere e, da Naomi Osaka a Petra Kvitova, da Simona Halep a Kiki Bertens fino alla stessa Elina Svitolina e alla rientranti sorelle Williams, tante possono diventare regine.

A presidiare il tabellone c’è la numero uno del mondo Naomi Osaka che potrebbe presentarsi, però, al via lunedì non più come regina delle classifiche WTA, qualora Halep, nella finale odierna a Madrid vincesse contro Bertens.

La tennista giapponese potrebbe esordire contro una tra Aliaksandra Sasnovich e Dominika Cibulkova entrambe sconfitte, questa settimana, nel suo cammino verso i quarti del torneo di Madrid, prima di avere in ottavi, come prima testa di serie sulla sua strada la tedesca Julia Goerges, o perché no, un ritorno di fiamma della lettone Jelena Ostapenko, campionessa di Parigi nel 2017.

Nei quarti Osaka potrebbe trovare in linea teorica la temibilissima Kiki Bertens che aprirà il suo torneo romano contro la vincente della sfida tra le nostra wild card Elisabetta Cocciaretto ed una tennista proveniente dalle qualificazioni con la bielorussa Aryna Sabalenka potenzialmente in ottavi a renderle più insidioso il cammino.

Sempre nella parte alta del torneo spicca l’altra finalista di Madrid, la potenziale nuova numero uno del mondo e due volte finalista al Foro, Simona Halep che sarà attesa da un esordio potenzialmente complesso qualora fosse contro la giovane ceca Marketa Vondrousova che l’ha già sconfitta ad Indian Wells e che aprirà con un derby contro la connazionale Barbora Strycova.

Sempre in questo settore salta all’occhio la “tanta America” presente, dalla numero 7 del tabellone Sloane Stephens, alla numero 10 Serena Williams fino alla sorella Venus in un derby tutto in famiglia che potrebbe realizzarsi al secondo turno.

Serena aprirà la sua stagione sul rosso contro una qualificata mentre Venus lo farà contro la belga Elise Mertens, il tutto nell’ottavo della campionessa di New York 2017 e semifinalista recentemente a Madrid Sloane Stephens che inaugurerà il suo torneo romano contro al vincente tra Johanna Konta ed Allison Riske.

Scivolando nella parte bassa del tabellone ecco che arriva la due volte campionessa dell’evento Elina Svitolina attesa già da un esordio potenzialmente da urlo contro l’ex numero uno del mondo Victoria Azarenka.

La bielorussa, due volte vincitrice di Melbourne e finalista al Foro Italico nel 2013, in progressiva e costante ripresa, aprirà contro la cinese Shuai Zhang prima, come detto, di trovare Svitolina nell’ottavo in cui sono presenti altre due campionesse slam, la numero 11 del main draw Caroline Wozniacki, all’esordio contro Danielle Collins e la spagnolo Garbine Muguruza, attesa da un’altra cinese, Saisai Zheng.

In questo terzo quarto del tabellone, oltre alla campionessa uscente tra spazio anche la numero 4 del tabellone, la ceca Karolina Pliskova, mai particolarmente brillante a Roma, che esordirà o contro una qualificata o contro l’australiana Ajla Tomljanovic prima di poter incrociare, in ottavi di finale, la finalista del 2016 Madison Keys che scoprirà la sua avversaria di primo turno domenica sera, al termine delle qualificazioni.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Infine, nell’ultimo quarto del main draw ecco Petra Kvitova, campionessa di Stoccarda e numero 2 del seeding, insieme all’australiana Ashleigh Barty, tra le migliori in questo 2019 ed in deciso crescendo sulla terra rossa, superficie a lei meno congeniale.

Kvitova aprirà il suo torneo contro la vincente della sfida tra l’ucraina Lesia Tsurenko e la kazaka Yulia Putintseva mentre Barty se la vedrà o contro la slovacca Viktoria Kuzmova o contro l’azzurra Sara Errani, finalista nel 2014 ed accreditata di una wild card.

In quest’ultimo quarto del tabellone principale spiccano altre due teste di serie, la numero 12 Anastasia Sevastova e la numero 14 Anett Kontaveit ma, soprattutto, la svizzera Belinda Bencic, semifinalista a Madrid ed esordiente proprio contro la tennista lettone, prima di un potenziale bellissimo ottavo contro Barty.

Per quanto riguarda le ragazze italiane, con il forfait di Camila Giorgi, ancora ko per un fastidioso problema al polso, sono solo tre le tenniste nel main draw e tutte grazie ad un invito, Sara Errani ed Elisabetta Cocciaretto già citate e, Jasmine Paolini che troverà, al primo turno, la giovane statunitense Sofia Kenin. 

TABELLONE PRINCIPALE WTA PREMIER 5 ROMA 

OTTAVI TEORICI WTA PREMIER 5 ROMA 

(1) OSAKA – (16) GOERGES

(9) SABALENKA – (6) BERTENS

(3) HALEP – (15) WANG

(10) S.WILLIAMS – (7) STEPHENS

 

(5) SVITOLINA – (11) WOZNIACKI

(13) KEYS – (4) PLISKOVA 

(8) BARTY – (12) SEVASTOVA

(14) KONTAVEIT – (2) KVITOVA

PRIMI TURNI ITALIANE 

(WC) COCCIARETTO – QUALIFICATA

(WC) PAOLINI – KENIN

(WC) ERRANI – KUZMOVA 

  • Dove seguire il torneo?
  • Il torneo femminile, al via lunedì 13 maggio, sarà disponibile sul canale della Federazione Italiana Tennis, Supertennis (64 digitale terrestre), ma in virtù del recente accordo con Sky, due quarti di finale, le semifinali e la finale, in programma nel prossimo weekend, saranno visibili anche sui canali di Sky Sport.