Tennis, WTA Roma 2020: esordio vincente di Muguruza, out Cocciaretto e Kerber

Una giornata interlocutoria nel WTA Premier 5 di Roma, un’altra italiana in campo, diverse giocatrici al via per il loro esordio ma ancora tante teste di serie in attesa di giocare per la prima partita sui campi del Foro Italico.

Nella sfida più affascinante della giornata, un incrocio tra campionesse slam, successo in due set per la spagnola Garbine Muguruza, due volte finalista del torneo, contro la statunitense Sloane Stephens (6-3 6-3), ancora troppo incostante in queso 2020.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Subito fuori, invece, un’altra ex numero uno del mondo e campionessa slam, la tedesca Angelique Kerber che, in apertura di giornata, ha fatto presto le valigie cedendo in due set alla ceca Katerina Siniakova (6-3 6-1).

Buona la prima, invece, per due teste di serie, la numero dodici, la ceca Marketa Vondrousova, finalista nello scorso Roland Garros, e la numero quattordici, l’estone Anett Kontaveit, vincenti rispettivamente contro la giapponese Misaki Doi (6-1 4-6 6-4) e contro la francese Caroline Garcia (6-3 7-6).

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Subito fuori, invece, l’azzurra Elisabetta Cocciaretto, alla seconda partecipazione al torneo di Roma ma sconfitta ancora una volta all’esordio, in questo caso dalla romena Irina Camelia Begu (6-2 6-2), proveniente dalle qualificazioni.

Infine, vittoria per la giovanissima statunitense Cori Gauff, classe 2004, che, per la seconda volta nel giro di un mese, dopo il successo a Lexington, ha sconfitto nuovamente la tunisina Ons Jabeur (6-4 6-3).

QUI, il tabellone aggiornato degli Internazionali d’Italia 2020.

QUI, l’ordine di gioco di oggi (con Jasmine Paolini in campo).

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini