Tennis, WTA Miami: avanzano Anisimova e Azarenka, bene anche Yastremska

Archiviato il WTA Premier Mandatory di Indian Wells, entrambi i circuiti restano sul cemento nordamericano spostandosi nell’altro appuntamento del Sunshine Double, il torneo di Miami.

Nella nuova location sorta intorno all’Hard Rock Stadium, lo stadio dei Miami Dolphins per le gare di NFL trasformato nel centrale dell’evento tennistico, ha preso il via il secondo grande appuntamento di questo mese di marzo.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Le prime giornata, però, dedicate alla qualificazioni e ai match di primi turno dei tabelloni principali, sono state fortemente condizionate dalla pioggia e, se martedì non si è proprio giocato, ieri il programma ha avuto inizio ma non si è poi concluso come sperato.

Nel frattempo, però, hanno fatto il loro esordio alcune interessanti giocatrici tra quelle non comprese nelle 32 teste di serie, a partire dalla più giovane presente nelle prime 100 del mondo, la statunitense Amanda Anisimova che, con personalità e autorevolezza, ha piegato in due set l’esperta Andrea Petkovic.

Buona la prima anche per l’ex numero uno del mondo e tre volte campionessa del torneo, la prima addirittura 10 anni fa, Victoria Azarenka che, nel match inaugurale sull’Hard Rock Stadium, ha sconfitto in tre set la slovacca Dominika Cibulkova.

Avanza al secondo turno anche un’altra giovane rampante, vincitrice poche settimane fa del WTA International di Hua Hin, l’ucraina Dayana Yastremska che ha superato piuttosto nettamente la russa Ekaterina Alexandrova.

Bella vittoria, nel derby tutto ceco, anche per la diciannovenne Marketa Vondrousova che ha sconfitto in due set la ben più esperta connazionale Barbora Strycova confermando l’ottima impressione fatta nello scorso torneo di Indian Wells dove raggiunse i quarti.

Esordio vincente anche per una veterana del circuito come l’ex top ten e campionessa slam a New York nel 2011 Samantha Stosur che ha superato agevolmente la russa Evgenya Rodina mentre ha ottenuto la sua prima vittoria dallo scorso mese di agosto la slovacca Magdalena Rybarikova che ha piegato al tie break del terzo set la resistenza della giovane russa Natalia Vikhlyantseva.

Infine ha impressionato la diciassettenne cinese Wang Xiyu, campionessa juniores dello Us Open dello scorso anno, che, entrata nel main draw grazie ad una wild card, ha avuto la meglio, in poco più di un’ora, sulla campionessa olimpica in carica Monica Puig, ancora in grave crisi di risultati.