Tennis, WTA Doha: bene Barty e Pliskova, si salva Bencic, ok anche Muguruza

Il tabellone del primo WTA Premier 5 della stagione, a Doha, sul cemento all’aperto del deserto del Qatar, si è allineato nella giornata di ieri per gli incontri di ottavi di finale, ovvero i primi interessanti incroci della settimana.

Buona la prima per le principali favorite del torneo secondo il seeding, la numero uno del mondo Ashleigh Barty e la numero tre Karolina Pliskova, entrambe vincenti in due set nel loro match d’esordio rispettivamente contro la tedesca Laura Siegemund (6-3 6-2) e contro la qualificata statunitense Bernarda Pera (6-3 6-0).

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Dopo il sofferto esordio di domenica contro la russa Daria Kasatkina, piegata solo dopo tre lunghi set, prosegue senza intoppi il torneo di Garbine Muguruza, tra le giocatrici più calde in questo inizio di stagione, e a segno ieri, in due set, contro l’australiana Ajla Tomljanovic (6-1 6-2).

Vittoria sofferta, al tie break del terzo e decisivo set, invece, per la svizzera Belinda Bencic, reduce da una brutta eliminazione all’esordio nel torneo di Dubai ma vincente, ieri, sulla lunga distanza contro la russa Veronika Kudermetova (6-4 4-6 7-6).

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Passa agli ottavi in tre set anche la bielorussa Aryna Sabalenka che, non senza patemi, ha avuto la meglio sull’estone Anett Kontaveit (7-5 2-6 7-5) evitando per poco il tie break decisivo e riuscendosi ad imporre nel dodicesimo gioco del terzo set.

Fuori, invece, la campionessa uscente, la belga Elise Mertens che si è vista rimontare un set di svantaggio ed è uscita sconfitta contro la kazaka Yulia Putintseva (4-6 6-3 6-2) così come la fresca vincitrice di Melbourne, Sofia Kenin, subito eliminata dalla ucraina Dayana Yastremska (6-3 7-6).

Infine, vittorie per la numero otto del tabellone, la ceca Petra Kvitova, in tre set contro Carla Suarez Navarro (4-6 6-3 6-0), per la campionessa di Parigi 2017 Jelena Ostapenko, comodamente contro la ceca Barbora Strycova (6-1 6-2) e per la greca Maria Sakkari, in rimonta contro un’altra ceca, la qualificata Tereza Martincova (3-6 7-6 6-0).