Tennis, WTA: Bertens si conferma a San Pietroburgo, Linette conquista Hua Hin

Altri due eventi del circuito maggiore WTA sono andati in archivio all’interno di questa stagione 2020 ed in attesa di due tornei decisamente interessanti ed importanti come i Premier di Dubai e di Doha.

WTA SAN PIETROBURGO

In Russia, a dodici mesi fa dal grande trionfo ottenuto ai danni di Donna Vekic, si conferma regina l’olandese Kiki Bertens, numero otto della classifica mondiale che, in due set, ha avuto la meglio sulla giovane kazaka Elena Rybakina (6-1 6-3).

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Un match praticamente senza storie, dominato dall’inizio alla fine dalla favorita tra le due che, dopo aver lasciato appena un gioco nel primo parziale, ha concesso qualcosa di più nel secondo comunque vinto con autorevolezza.

Per Bertens si tratta del decimo titolo della carriera, il primo in questo 2020 appena cominciato, ma soprattutto di un’importante segnale di conferma rispetto allo scorso anno, in una stagione nella quale, sicuramente, vorrà dire ancora la sua, anche in eventi più importanti.

WTA HUA HIN

Secondo titolo della carriera dopo quello conquistato sempre sul cemento, ma quello statunitense del Bronx, per la numero uno di Polonia Magda Linette, accreditata nel torneo tailandese della quinta testa di serie.

Linette, in una finale praticamente senza storia, controllata dal primo all’ultimo quindici, ha piegato in due set, in un’ora ed un quarto di gioco, la giovanissima qualificata svizzera Leonie Kung (6-3 6-2), mai così avanti in un evento del circuito maggiore.

Per la polacca, da questa settimana, sarà anche best ranking nella classifica WTA, con un significativo balzo in avanti che la porterà ad un passo dalle prime 30 giocatrici del mondo alla posizione numero 33.