Tennis, Us Open 2018 Femminile: brillano Sharapova e Keys, out Kerber, Garcia, Kvitova e Bertens

Altre sorprese nel tabellone femminile dell’ultimo slam della stagione a New York con alcune delle potenziali favorite della parte bassa del main draw fuori prematuramente.

Esce di scena la campionessa del 2016 e recente trionfatrice a Wimbledon Angelique Kerber che cede in tre set alla sempre temibile Dominika Cibulkova.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Nella rivincita della finale delle WTA Finals di Singapore del 2016 quando la slovacca conquistò il titolo più importante della sua carriera, Cibulkova si è affermata nuovamente in tre set contro la più quotata avversaria che nei tre slam precedenti, quest’anno, aveva raggiunto almeno i quarti.

Al prossimo turno Cibulkova se la vedrà contro la finalista dell’edizione passata Madison Keys che ha dovuto sudare più del previsto per avere la meglio della serba Krunic, in rimonta, al terzo e decisivo set.

Nella sessione serale, invece, è stato aggiornato il record di Maria Sharapova che non ha mai perso a New York sotto le luci dei riflettori con uno storico di 23 successi e nessuna sconfitta (22-0 sull’Artur Ashe).

La campionessa del 2006 ha superato in due set, nel match più atteso della giornata al femminile, un’altra campionessa slam, Jelena Ostapenko, troppo fallosa e discontinua per poter creare problemi.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Dopo le tre ore di battaglia del torneo di Roma, nello scorso mese di maggio, questo secondo confronto diretto tra le due si è concluso molto più rapidamente con Sharapova in controllo dall’inizio alla fine del match.

Un’altra testa di serie importante caduta nella giornata di sabato è stata la francese Caroline Garcia, numero sette del seeding, che ha ceduto in tre set, al tie break decisivo del terzo parziale, contro la ex top ten Carla Suarez Navarro.

La spagnola raggiunge così per il terzo anno consecutivo almeno gli ottavi a New York dimostrando, una volta di più, grande feeling con questi campi che, anche nel 2013, la videro spingersi fino ai quarti.

Nella sessione serale, poi, cade anche la numero otto del seeding Petra Kvitova che ha ceduto alla caldissima Aryna Sabalenka reduce dal primo titolo della carriera a New Haven, e che si è imposto in due set faticando solo nel primo.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Sabalenka, al prossimo turno, se la vedrà, in una sfida tra rampanti ventenni contro la giapponese Naomi Osaka che ha letteralmente schiantato, con un duplice 6-0, un’altra tennista bielorussa, Sasnovich, in appena cinquanta minuti di gioco.

Nella parte più bassa del tabellone, infine, nuovo successo per l’ucraina Lesia Tsurenko che, dopo aver eliminato la numero due del seeding Wozniacki, ha piegato anche Siniakova in due set, con un parziale di undici giochi a zero dal 4-1 per la ceca nel primo parziale.

Lunedì se la vedrà, per un posto nei quarti, contro la giovanissima ceca Marketa Vondrousova che ha superato al tie break del terzo, decisamente contro pronostico, la recente vincitrice di Cincinnati Bertens che ha sciupato un vantaggio di 2-4 nel parziale conclusivo.