Tennis, Roland Garros 2019 Femminile: capolavoro Anisimova, piega la campionessa uscente Halep, ora c’è Barty

La WTA sui suoi profili è stata chiara: “a star is born”. La giovanissima Amanda Anisimova sorprende tutti al Roland Garros, supera la campionessa uscente Simona Halep e conquista l’accesso alle semifinali di uno slam per la prima volta in carriera.

La diciassettenne del New Jersey, che non aveva mai vinto un match sulla terra rossa di Parigi, alla sua seconda partecipazione fa il colpo grosso e centra subito il grande risultato.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Un match praticamente perfetto fino al 6-2 4-1 di puro dominio, poi la giovane età, qualche insicurezza, qualche pensiero di troppo, le hanno fatto fare marcia indietro, aumentare la tensione e commettere qualche errore.

Ma dal 4-4, con una chance per un clamoroso break di Halep che le avrebbe concesso la possibilità di servire per trascinare il match al terzo, Anisimova ha espresso tutta la sua stoffa da grande campionessa del futuro, ha preso in mano il coraggio ed è tornata a spingere.

A tremare, infatti, è stata la ben più esperta avversaria, che scivolerà almeno in ottava posizione al termine di questo torneo non difendendo il bottino pieno di punti conquistato dodici mesi fa, che, sul 30-30 del gioco decisivo è incappata in un doloroso doppio fallo prima di vedersi stampare in faccia l’ennesima accelerazione vincente della giovane rivale.

Adesso Anisimova, la più giovane statunitense in semifinale in uno slam dai tempi di Venus Williams nel 1997, sfiderà per un posto in quella che sarebbe davvero un’incredibile finale, l’australiana Ashleigh Barty in straordinaria ascesa quest’anno.

Barty, mai propriamente a suo agio sulla terra rossa, sta sfruttando qui a Parigi la qualità del suo gioco che è, innegabilmente, universale e, partita dopo partita, successo dopo successo, sembra sempre più confidente anche su questa superficie.

La ventitreenne australiana, vincitrice quest’anno già del prestigioso torneo di Miami, ha centrato l’accesso alla prima semifinale slam, pure per lei, grazie alla vittoria in due set sulla statunitense Madison Keys ed oggi condividerà la grande occasione ed il grande palcoscenico con Anisimova in una sfida imprevedibile ed imperdibile.