Tennis, Eugenie Bouchard rimane senza allenatore

I tentativi di stabilità della canadese vengono ancora scossi

Con un post sui social Michael Joyce ha annunciato che non sarà più l’allenatore di Eugenie Bouchard

La collaborazione tra l’ex coach della Sharapova, oltre che di Johanna Konta, e l’attuale numero 81 del ranking WTA, era nata nell’ottobre 2018, con l’obiettivo di far tornare Genie tra le Top 100.

La (mancata) reazione- L’annuncio di Joyce non sembra comunque averla scossa più di tanto visto che sui social continua a postare foto dei suoi viaggi e delle sue avventure come niente fosse mentre accenni alla sua professione non se ne vedono.Per carità, non vogliamo pontificare su nessuno. Tuttalpiù la nostra è la speranza di un rientro, vicino o lontano che sia.

Risultati immagini per bouchard and joyce

Il percorso insieme– Il primo torneo affrontato dai due è stato l’Open di Lussemburgo, dove l’ex numero 5 WTA arrivò fino alle semifinali per poi arrendersi a Julia Goerges.

Dopo un 2019 iniziato con l’ascesa al 72 posto, ha perso tre partite di singolare, compresa quella di qualificazione per il primo turno con Nao Hibino a Miami.

Il momento no– Sembra lontano il 2014, anno in cui la Quebecoise arrivò in semifinale a Melbourne e al Roland Garros ma, sopratutto, raggiunse la finale d Wimbledon piazzandosi alla casella numero cinque del ranking.

Successivamente ci furono segnali di crisi anche se con qualche piccolo ma faticoso segnale di risalita.

Il crollo però è dietro l’angolo ed ecco che nel 2018 scivola al 198° posto.

Ad oggi, Bouchard risulta fuori dalle qualificazioni di Madrid e Roma. Per il Roland Garos, invece, possiede il diritto d’accesso al tabellone. Ci auguriamo che possa partecipare, smentendo così le voci su possibili problemi psicologici. Lo vogliamo per Lei. E per il tennis.