Tennis, Coppa Davis: Filippo Volandri è il nuovo capitano dell’Italia

Termina dopo vent’anni l’esperienza di Corrado Barazzutti come capitano sulla panchina azzurra di Coppa Davis con Filippo Volandri, ex numero 25 del mondo, pronto a subentrare già da questa stagione in questo ruolo.

Volandri, già direttore tecnico nazionale, sarà alla guida della formazione azzurra per la Coppa Davis già da questa edizione 2021 dopo che lo scorso anno, nel calendario rivoluzionato dalla pandemia, la competizione a squadre non aveva trovato una collocazione e quindi il modo per svolgersi.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Federtennis)

Il Consiglio Federale della FIT ha preso questa decisione in seguito alla scadenza del mandato di Barazzutti avvenuta alla fine dello scorso anno, trovando in Volandri il giusto successore per traghettare la squadra verso un periodo che si auspica di buon successo.

Barazzutti ha avuto il merito, nel corso dei vent’anni di attività sulla panchina azzurra, di riportare l’Italia in Serie A, dopo anni deludenti nel roster minore, fino addirittura ad una prestigiosa semifinale.

Proprio sotto la gestione di Barazzutti ha fatto registrare il suo esordio nella competizione lo stesso Volandri, ancora ragazzino, che, proprio nel ricordo di quel momento, ha dichiarato di sperare di onorare questo ruolo proprio come fatto da lui.

In attesa di conoscere come sarà lo svolgimento di questa edizione 2021 della Coppa Davis, al ritorno dopo un anno di stop e nella continua precauzione per l’emergenza sanitaria ancora presente, una notizia è certa, Filippo Volandri siederà sulla panchina azzurra, un cambio importante, chissà cosa riserverà il futuro.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini