Tennis ATP Master 1000 Roma, Finale: Zverev è il re di Roma, sconfitto Djokovic in due set

“Non so che dire”. Così Alexander Zverev, emozionato ed impacciato, ha esordito nel suo discorso di ringraziamento al termine della finale degli Internazionali d’Italia, la prima per lui in un Master 1000, la più importante della sua giovane carriera.

È la città eterna a lanciare definitivamente il talento classe ’97 che negli ultimi mesi ha conquistato sempre più gli occhi e l’interesse del pubblico tennistico, oltre che un ruolo da protagonista nel circuito.

Un successo meritato quanto inaspettato, in una stagione su terra rossa che fino a questo momento aveva visto un unico trionfatore, quel cannibale di Rafael Nadal che nonostante la sconfitta nei quarti a Roma, rimane il grande favorito per il prossimo Roland Garros.

Eppure con un inaspettato effetto domino, è il ragazzino di Amburgo a trionfare a Roma, evitando prima Murray, spazzato via da Fognini, poi Wawrinka, sconfitto da Isner, e anche Nadal, sorpreso da Thiem, ma annichilendo Novak Djokovic nell’atto conclusivo grazie ad una prestazione perfetta, soprattutto al servizio.

Senza paura, a testa alta, con grande convinzione e coraggio, Sascha gioca la migliore partita del torneo, nel momento più delicato, contro uno degli avversari più tosti e vincenti, che solo poche ore prima aveva letteralmente demolito Thiem in meno di un’ora.

Ma nel Colosseo del tennis, era giunta l’ora del predestinato Zverev, che a 20 anni diventa il più giovane vincitore in un Master 1000 dal 2007 quando a Miami si impose proprio Djokovic, è il primo ragazzo nato negli anni novanta a vincere a questo livello, ed entra per la prima volta tra i primi 10 del mondo.

Adesso per Sascha inizia la vera scalata al vertice, ardua e ricca di ostacoli, con la pressione delle aspettative ed il peso dell’essere un predestinato, ma con la convinzione e la determinazione di chi sa di potercela fare.

RISULTATO FINALE MASTER 1000 ROMA:

[16] A.Zverev b. [2] N.Djokovic 6-4 6-3