Tennis, ATP Challenger di Parma: trionfa Stebe, vittoria facile su Broady

Cedrik-Marcel Stebe è il campione dell’ATP Challenger di Parma in seguito al successo, in due set, sul britannico Liam Broady (6-4 6-4) al termine di una finale a senso unico chiusa in poco più di 90 minuti di gioco.

Il tennista tedesco, ex numero 72 della classifica mondiale e testa di serie numero 7 nel torneo emiliano, ha concluso la sua settimana perfetta con una prestazione solida soprattutto al servizio con appena 10 punti concessi e nessuna palla break da salvare.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Stockholm Open)

Per Stebe si tratta del settimo titolo in un Challenger in carriera ai quali bisogna aggiungere il successo nelle ATP Challenger Tour Finals conquistato sul cemento brasiliano di San Paolo, e, soprattutto, di un balzo in avanti, in classifica, di 19 posizioni riavvicinandosi alla top 100, al numero 122 del mondo.

Il tennista tedesco, classe 1990, ha chiuso così la sua stagione in questo 2020 ricco di imprevisti ma punta adesso ad allenarsi e a prepararsi al meglio per il prossimo anno con l’obiettivo di rientrare tra i primi 100 giocatori del ranking ATP.

Con la giornata di ieri si conclude anche lo splendido mese della città di Parma impegnata nell’organizzazione di ben due eventi del circuito Challenger (il primo sulla terra rossa vinto da Frances Tiafoe), questa volta senza pubblico ma con lo stesso forte entusiasmo e con la voglia, adesso, di ripetersi ancora.

RISULTATO FINALE ATP CHALLENGER PARMA 2

(7) CEDRIK-MARCEL STEBE B. LIAM BROADY 6-4 6-4

Migliori Bookmakers AAMS

Sito scommesseCaratteristicheBonusVai al sito
Eurobet10€ Bonus Scommesse al DepositoBonus Scommesse fino a 215€ Vai al sito
SNAIBonus 15€ Gratis alla RegistrazioneBonus 100% fino a 300€ sul primo deposito Vai al sito
Starcasino ScommesseFino al 300% Bonus Multipla ScommesseBonus Fino a 1000€ Vai al sito

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini