Superlega, volley maschile: Monza supera Cisterna solo al tie-break

Al Vero Volley Monza sono servite più di due ore per domare una sorprendente Top Volley Cisterna. I ragazzi di Eccheli peccano di continuità e dopo un solido primo set, sono costretti ad inseguire agli avversari per tutto il resto dell’incontro.

La vittoria scivola dalle mani dei laziali solo ai vantaggi del quinto set (18-25, 25-23, 23-25, 25-16, 14-16). Se si può considerare un’impresa sfiorata per i padroni di casa, questo tie-break diventa una occasione sprecata per i rossoblù, i quali perdono terreno dalla cima della classifica.

Tra i brianzoli Davyskiba fatica a mantenere alto il suo rendimento, al contrario di Dzavoronok che ha chiuso la partita con 25 punti all’attivo, di cui 6 battute vincenti e 2 muri.

Tra i ragazzi di Soli ancora si fanno notare i due laterali Maar e Rinaldi, quest’ultimo schierato per la seconda volta titolare. Ma a svoltare la partita dell’anticipo della 7a giornata ci pensa Petar Dirlic. L’opposto, ex Vibo Valentia, entra dal quarto set e trascina la squadra prima al tie-break e poi a sfiorare il successo.

Foto pubblicato sul sito di Vero Volley Monza

La sintesi del match

I sestetti. I padroni di casa di Cisterna scendono in campo con la diagonale Baranowicz-Szwarc, gli schiacciatori Maar e Rinaldi, i centrali Zingel e Bossi e il libero Cavaccini.
Eccheli non apporta modifiche al 6+1 tipo, con Orduna al palleggio, Grozer opposto, Dzavoronok e Davyskiba in banda, Galassi e Grozdanov al centro e il libero Federici.

La partita. Monza comincia nel modo migliore con Grozer che spinge dai nove metri e i due centrali sempre pronti (3-6). La pipe di Cisterna risulta efficace da inizio primo set fino all’errore di Maar che costringe Soli a fermare il gioco (6-10). Il primo tempo di Galassi vale il massimo vantaggio per i brianzoli (10-15); lo stesso schema viene ripetuto per il 12 a 17.

Arriva anche l’ace di Grozdanov (15-21) a mettere in difficoltà la Top Volley che risponde dai nove metri con la sua banda canadese (17-21). Il Vero Volley mostra di avere qualcosa in più in termini di potenza e altri due servizi vincenti, di Orduna e Davyskiba, chiudono i conti del set.   

La ripartenza di Cisterna nel secondo parziale passa dalle mani di Rinaldi, la sua pipe vale il 3 a 1. Qualche errore di troppo dei ragazzi di Soli permette agli ospiti di riavvicinarsi. Poi ci pensa Maar a realizzare il punto del massimo vantaggio (12-9). Con due servizi vincenti, Dzavoronok riporta la parità (13-13). Lo schiacciatore canadese risponde sia dai nove che dai tre metri per il nuovo vantaggio dei laziali (17-16).

Due muri consecutivi dei lombardi invertono la situazione (17-19). Davyskiba fatica troppo e il suo errore in pipe condiziona tutto il gioco della squadra monzese che sembra aver perso il ritmo partita. Szwarc supera il muro e regala ai suoi il punto del set-point poi realizzato con un errore di Grozdanov in battuta. 

A inizio terzo set le due bande di casa continuano a dettare i ritmi del gioco. Si fanno sentire anche i centrali di Cisterna: il neoacquisto Wiltenburg ferma Galassi e trova il +3 (8-5) e Zingel va a segno in primo tempo per l’11 a 8. Eccheli prova a cambiare le cose facendo entrare Beretta ma Maar si impone in diagonale per il 14 a 9.

Dzavoronok ritrova fiducia e dà inizio alla rimonta: i suoi attacchi riportano la situazione sul 15 pari; ed è sempre lo stesso schiacciatore ceco a tenere Monza in partita anche da seconda linea (20-20). Davyskiba, sotto tono fino ad ora, trova il muro importante del +2 (21-23). Troppi errori al servizio da entrambi le parti condizionano l’andamento del set ma Monza riesce a chiuderlo in suo favore.

Wiltenburg e Dirlic ottengono la fiducia di coach Soli nel quarto parziale, ed è proprio l’opposto a realizzare due punti consecutivi in attacco (7-3). Monza ritrova Davyskiba ma non basta contro un Rinaldi scatenato (9-4). Cisterna continua a difendere ogni pallone e guadagna un cospicuo vantaggio.

Eccheli cambia la diagonale, entrano Calligaro e Mitrasinovic, e lo schiacciatore Karyagin. Proprio quest’ultimo va a segno per l’8° punto ma i padroni di casa sono avanti di 10 punti. Nonostante tutti i cambi il parziale per gli ospiti è del tutto compromesso. Dirlic continua la sua ottima prova indisturbato ma a trovare il punto per riaprire la partita ci pensa Raffaelli appena entrato.

Davyskiba comincia il tie-break con due servizi vincenti. Dirlic continua a fare la voce grossa da posto 2 e pareggia i conti (4-4). Monza risulta insidiosa al servizio, con Dzavoronok vola sul +2 (4-6). Lo schiacciatore bielorusso vince il contrasto aereo e manda i suoi al cambio campo avanti di un punto.

Il video-check conferma l’invasione dei monzesi che vale il +3 per i padroni di casa (11-8). Grozer non ci sta, con una diagonale e un muro, riporta i suoi vicino (13-12). Dzavoronok annulla due match point e con altrettanti servizi vincenti ribalta la situazione (14-15). Ed è l’opposto rossoblù a chiudere l’incontro.   

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€