Superlega maschile: Verona sorprende Vibo Valentia

L’NBV Verona torna alla vittoria contro una Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia al di sotto delle aspettative. Dopo il primo set lasciato agli ospiti, i ragazzi di Stoytchev completano la rimonta, che vale 3 punti importanti per la classifica. L’incontro all’AGSM Forum termina dunque 3-1 (21-25, 25-19, 25-14, 25-22) per gli scaligeri.

Il racconto del match: primo set

Jensen porta Verona in vantaggio con un attacco da posto 2, un mani fuori e una diagonale da posto 4 (4-1). Meno efficace Jaeschke che manda l’attacco fuori riporta il gioco sul 4 pari. Kaziyski viene murato da Saitta, che concede a Vibo il vantaggio (8-9).

L’attacco di prima intenzione di Spirito riporta la parità (10-10). Il muro di Cester sull’ex compagno di squadra americano (13-16) permette l’allungo della Tonno Callipo e costringe il tecnico veronese a chiamare il primo time-out.

Il video-check conferma il punto in pallonetto di Rossard (16-19). Il colpo sbagliato della stessa banda francese e la palla slash trasformata in punto da Caneschi riporta il set sul 20 pari e Baldovin ferma il gioco. I 2 ace consecutivi di Rossard portano Vibo al successo.

Logo Superlega maschile volley

Secondo set

Si comincia con un ace di Caneschi (1-0), a cui risponde Saitta con il punto diretto al servizio del 3 pari. Protagonisti di inizio set sono i primi tempi di Aguenier. Dopo il secondo ace subito dalla ricezione calabrese (6-3), Baldovin chiama time-out.

Con il mani fuori dell’opposto danese, gli scaligeri mantengono il +3 (8-5). L’errore in pallonetto di Defalco aumenta la distanza con i padroni di casa (16-12) e il tecnico della Tonno Callipo richiama i suoi in panchina. Sbaglia anche Aboubacar in battuta e Verona si porta sul +5 (18-13).

Saitta prova a palleggiare da terra ma gli viene fischiato il fallo di doppia (22-17). Aguenier trova il set-point con un muro sul connazionale Chinenyeze, e l’errore al servizio di Rossard consegna il set ai veronesi.

Terzo set

Come un deja-vù il set comincia con un ace di Caneschi (2-0). Continua la sua buona prestazione l’attaccante bulgaro, che va a segno da posto 2 (5-2). La palla troppo accompagnata di Cester viene sanzionata dagli arbitri (9-5) e Baldovin richiama i suoi in panchina.

Anche Jaeschke trova il punto diretto in battuta (15-6) e costringe il tecnico calabrese a fermare il gioco nuovamente. Al rientro in campo, Spirito trova il punto del 16 a 6 con il secondo muro personale.

Nel campo di Vibo entrano il secondo palleggiatore Dante e il giovane Gargiulo per provare a invertire l’inerzia del set, senza ottenere i risultati sperati. Con l’attacco di Jensen, Verona trova il massimo vantaggio (19-7). La diagonale fuori di Rossard consegna il terzo set ai padroni di casa.

Quarto set

Dopo il primo attacco punto, Rossard mette a segno 2 ace consecutivi (0-3). La banda francese ‘tuttofare’ riceve e attacca la pipe del 3 a 5. Kaziyski viene fermato dal muro a 1 di Saitta (6-8).

Con l’aiuto del nastro, il capitano di Verona firma il punto del sorpasso con un ace (11-10). Saitta dà fiducia al neoentrato Gargiulo, che lo ripaga con un punto in primo tempo (12-12). Dopo uno sviluppo di gioco punto a punto, l’NBV tenta la fuga con l’errore in attacco del centrale calabrese (19-17).

Cester appena rientrato sul taraflex, firma il 18° punto e Stoytchev chiama il time-out. L’invasione del muro calabrese permette l’allungo di Verona (23-18). Prima l’attacco di Rossard e poi il muro di Abouba annullano 2 match-point ma è il capitano veronese, mvp dell’incontro, a portare i suoi alla vittoria.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus