Spezia-Roma 0-2, Mourinho: “Zaniolo? Per me resta, la Juve? Se ha sbagliato è giusto che paghi”

Il tecnico portoghese ha parlato dopo la vittoria contro lo Spezia.

La Roma vince e convince contro lo Spezia e si dimentica, almeno per una notte, tutte le polemiche riguardanti la situazione di Nicolò Zaniolo.

Gli assist di Dybala e le reti di Abraham ed El Shaarawy portano i giallorossi al quarto posto in classifica (conquistato anche grazie alla penalizzazione inflitta alla Juventus), ma Mourinho, in conferenza stampa, chiama i suoi alla massima concentrazione vista anche l’imminente e difficile sfida contro il Napoli.

Mourinho è felice di come la squadra sta giocando nell’ultimo periodo, ma ammette che la parte difficile arriverà adesso con il ritorno di tre partite a settimana tra campionato, Coppa Italia ed Europa League.

Contro lo Spezia si è visto anche un bel gioco e lo Special One ammette di essere stato molto tranquillo in panchina visto che i giallorossi sembravano capaci di gestire al meglio tutte le situazioni.

Su Zaniolo, invece, la risposta di Mourinho è ben chiara e precisa: il calciatore vuole andare via, ma in questo momento non ci sono offerte ufficiali per lui.

Inoltre, il tecnico capitolino ha la netta sensazione che il primo febbraio, ovvero quando chiuderà il mercato, avrà ancora a disposizione Zaniolo e per questo non commenta nomi come Ziyech e Deulofeu, che negli ultimi giorni sono orbitati nella lista delle preferenze della Roma.

Zaniolo, dunque, è sul mercato, ma nel mister regna la forte convinzione del fatto che resterà in giallorosso.

Sulla Juventus e la conseguente penalità di 15 punti per il caso plusvalenze, Mourinho resta diplomatico dicendo di non voler commentare queste cose visto che ci sono i tribunali.

Se la Juventus, aggiunge Mou, è colpevole allora è giusto che verrà punita, ma fino a quel momento, il portoghese preferisce leggere la classifica come era prima della penalizzazione.