Siviglia – Inter 3-2, voti e pagelle: de Jong cecchino e Banega maestro, Lautaro fantasma e Gagliardini disastro

L’Inter perde in finale 3-2 contro il Siviglia che vince la 6° UEFA Europa League/Coppa UEFA della sua storia. Nella finale del secondo torneo continentale giocata a Colonia, i nerazzurri cadono sul più bello e vengono battuti da un Siviglia tecnico e soprattutto più pronto mentalmente della squadra di Conte, che gioca una brutta partita. Vantaggio di Lukaku, doppio de Jong e Godin nel primo tempo. Nella ripresa è decisivo Diego Carlos che con una semi rovesciata trova la deviazione di Lukaku e che vale il 3-2 finale.

10 anni dopo essere tornata in una finale europea l‘Inter cade però all’atto finale: KO per 3-2 contro l’esperto e ostico Siviglia dimostratosi superiore sia tecnicamente e soprattuto mentalmente a un Inter troppo spaventata e timorosa. 6° titolo su 6 finali disputate per gli spagnoli. La partita vive il suo momento più intenso nel primo tempo, dove le due squadre ribattono colpo su colpo concludendo la prima frazione in parità. Nella ripresa l’Inter cala di fisico e cala soprattutto di nervi, costringendo i nerazzurri ad espirmersi male come gioco. Cosa che non fa il Siviglia che rimane solido e coerente nel suo sile e trova il colpo vincente con Diego Carlos.

TOP SIVIGLIA

BANEGA 7.5: nella sua ultima partita con la maglia del Siviglia, l’argentino domina il centrocampo per classe e intensità. Direttore d’orchestra della costruzione bassa andalusa, il suo assist telecomandato da piazzato per de Jong vale tanto e ci mette il piede anche sul 3-2.

DE JONG 7.5: due occasioni pulite e doppietta nei fatti decisiva. Nel primo gol (l’1-1) anticipa Godin i ntuffo, nel secondo (il 2-1) anticipa e sovrasta Gagliardini. Partita di sostanza e efficacia come meglio non poteva.

TOP INTER

LUKAKU 7: partiamo dal caso che farà discutere, l’autorete che ha propiziato il 3-2 finale e decisivo per il Siviglia. Una deviazione sfortunata su tiro di Diego Carlos, dove però la palla sarebbe probabilmente entrata ugualmente. Forse ha da rimpiangere una chance sul 2-2 a tu per tu con Bounou, ma lì è bravo il portiere del Siviglia. Per il resto si inventa e si crea da solo il rigore dell’iniziale vantaggio e c’è il solito impegno. L’Inter non ha perso certo per colpa sua.

FLOP INTER

GAGLIARDINI 4: è semplicemente terribile il fatto che uno come Eriksen gli faccia da riserva in una finale, è delittuoso. Sbaglia tutto il possibile sia in fase di copertura dove è inefficace sia in fase di impsotazione dove è horror. Ha di fatto sulla coscienza il 2-1 dove si perde de Jong e il fallo ingenuo che propizia il 3-2.

LAUTARO MARTINEZ 5: Nella partita più importante della carriera dell’argentino Lautaro stecca. Mai incisivo, mai propositivo o pericoloso. A parte una riaprtenza stoppata, è un corpo estraneo alla manvora offensiva nerazzurra dove non collabora mai col collega Lukaku. La super prestazione in semifinale ha ingannato.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco