Serie B, top & flop 8° giornata: Castiglia e Caputo fanno la differenza, Improta uomo ovunque. Volta è un disastro

Pescara-Cittadella 1-2: la difesa abruzzese arranca ancora e subisce due gol evitabili da parte di Adorni e Siega. Il rigore trasformato da Benali non cambia le sorti del match. Bene Adorni e Benali (6.5 per entrambi): il primo difende bene, annulla Pettinari e segna anche il gol che apre le marcature. Il secondo è l’uomo più pericoloso dei suoi: segna e sfiora anche la doppietta. Male Iori (5), poco lucido e impreciso, e Del Sole (5 anche per lui), mai pericoloso.

Bari-Avellino 2-1: sembrava che il gol di Kresic potesse condurre i galletti verso una nuova sconfitta, ma un gran gol di Improta ed un penalty insaccato da Galano allontanano tale ipotesi. Improta (8) è l’uomo del momento: sesto gol in otto partite e tanti punti incassati grazie a lui. Ngawa (7), attento e concentrato, è il migliore degli ospiti. Male Molina (5), impalpabile. Nessuna insufficienza per i giocatori pugliesi.

Cremonese-Ternana 3-3: succede davvero di tutto allo stadio “Zini“, dal fulmineo vantaggio dei lombardi grazie al gol su rigore di Piccolo alla rimonta umbra firmata da Carretta, Signorini ed Albadoro, autori di tre gol negli ultimi tre minuti del primo tempo. Negli ultimi venti minuti, infine, arriva anche la contro-rimonta grigiorossa attuata da Scappini e Mokulu. Buone gare di Perrulli (7), che entra tardi, ma ravviva e rilancia la manovra dei suoi, e Tremolada (7.5), che sfiora la rete e sforna due assist perfetti. Male Claiton e Bleve (5 per entrambi), il primo perché disattento e falloso e il secondo per l’errore che provoca il rigore e la poca reattività sul secondo gol cremonese.

Empoli-Foggia 3-1: una doppietta di Caputo, ora nuovo capocannoniere con 8 reti, e il quarto gol stagionale di Donnarumma affossano i rossoneri e portano i toscani al primo posto. Inutile il gol di Mazzeo. Benissimo Caputo (7.5), ancora in rete e costantemente pericoloso, e bene Mazzeo (6), l’unico a provarci. In ombra Zajc (5.5), molto impreciso, e male Marinelli (5), sempre in ritardo.

Entella-Brescia 3-0: De Luca, Brivio e La Mantia abbattono le rondinelle e mettono in pericolo Boscaglia. Bene De Luca (7.5), che segna un gran gol e si sacrifica per la squadra, e Bisoli (7), a tratti pericoloso e fermato solo da Iacobucci. Male Meccariello (5), autore di troppi errori. Liguri promossi in blocco.

Palermo-Parma 1-1: il gol in avvio di La Gumina non basta ai rosanero, che subiscono il pareggio di Gagliolo a ripresa inoltrata. Migliori in campo Pomini (7), decisivo in almeno tre occasioni, e Gagliolo (7), protagonista di una gara attenta e autore di due reti, una delle quali annullata. Male Bellusci e Dezi (5 per entrambi), in affanno il primo e poco qualitativo il secondo.

Venezia-Carpi 2-0: Marsura e Pinato mandano in alto lagunari, finalmente apparsi più concreti in avanti. Bene Marsura (7), che segna e si va vedere sempre, e Jelenic (6), il più vivace dei suoi. Male Brosco (4.5), che spiana la strada a Marsura in occasione del gol e si fa anche ammonire ingenuamente.

Perugia-Pro Vercelli 1-5: dopo la cinquina rifilata al Cesena, la squadra di Grassadonia ne realizza un’altra ai danni della corazzata biancorossa, incredibilmente molle al di là dell’inferiorità numerica con cui i padroni di casa hanno dovuto fare i conti per un tempo. Dopo il gol di Legati e il momentaneo pareggio segnato da Belmonte, Castiglia sale in cattedra e realizza due gol; il risultato viene poi arrotondato da Vives su rigore e da Morra. Solo Colombatto (6) strappa una sufficienza stiracchiata grazie all’assist e all’aiuto che prova a dare, mentre Castiglia (8) è il migliore in assoluto, grazie alla doppietta e al movimento continuo. Malissimo Volta (4), che agevola gli avversari in più circostanze. Vercellesi promossi in blocco.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana