Serie B, top & flop 38° giornata: Garritano show, Lasagna e Cacia e Ciofani cecchini. Pazzini in serata no

Salernitana-Bari 0-0: il risultato, in realtà più utile al Carpi che a campani e pugliesi, permette comunque ad entrambe di restare incollate al treno dei playoff. Bene Joao Silva e Tonucci (6.5 per entrambi): il primo gioca a sorpresa e ripaga la fiducia di Bollini, mentre il secondo tiene a bada le punte avversarie. Male Rosina e Maniero (5), oggi piuttosto spenti, malgrado la buona volontà.

Ascoli-Avellino 2-0: un Cacia in grande spolvero segna il gol del vantaggio e regala ad Orsolini l’assist per il raddoppio. Avellino poco pericoloso, anche per l’assenza di Ardemagni. Migliori in campo Cacia (7.5), per il solito sacrificio e per essere entrato in entrambe le reti, e D’Angelo (6), uno dei pochi a salvarsi tra gli irpini grazie ad una gara ordinata. Male Verde (4), praticamente non pervenuto, e Cassata (4.5), oggi inconsistente.

Brescia-Ternana 2-1: un gran gol da fuori area di Crociata e la rete da centravanti puro di Bisoli regalano alle rondinelle tre punti d’oro che permettono loro di uscire momentaneamente dalla zona retrocessione. Alla Ternana, rimasta terzultima, non basta il gol di Defendi. Bene Coly (7) e Defendi (6.5): il primo sfiora il gol con un gran tiro finito sul palo, offre a Bisoli il pallone del 2-1 e offre una prova solidissima in difesa; il secondo segna il gol del momentaneo 1-1 e interagisce bene con i compagni.

Entella-Latina 0-1: la sorpresa di giornata arriva da Chiavari, dove i pontini vincono nel finale grazie al gol di Bonaiuto. I liguri giocano meglio, ma le sue punte non incidono. I laziali sono sempre penultimi, ma hanno rosicchiato tre punti alla Ternana e possono ancora sperare. L’Entella, invece, rischia di uscire dalla top eight. Bene Iacobucci e Bonaiuto (6.5 per entrambi): il primo è sempre attento e reattivo e il secondo entra a 20 minuti dalla fine e segna il gol che decide il match. Male Catellani (5), oggi non in partita. Nessuna insufficienza tra gli ospiti.

Frosinone-Spezia 2-0: Dionisi e Ciofani regalano ai padroni di casa un successo fondamentale che interrompe la striscia di cinque gare senza vittorie. Gli spezzini, che oggi non demeritavano, recriminano per un altro gol fantasma non assegnato a GranocheCiofani (7.5) e Granoche (6.5) sono i migliori: il primo fa segnare il partner Dionisi e poi chiude il match. Decisivo. L’uruguayano, invece, si vede non convalidare un gol solare e cerca di essere sempre insidioso. Male Fabbrini (5), oggi nullo. Nessuna insufficienza tra i padroni di casa, invece.

Pisa-Pro Vercelli 1-1: un punto utile più ai piemontesi che ai toscani, sempre più ultimi e ormai quasi condannati. Al vantaggio ospite di Comi, siglato dagli 11 metri, risponde Cani. Bene Cani e Comi (7), autori delle reti e di una prova di spessore. Male Del Fabro e Vives (5): il primo tocca ingenuamente di mano provocando il rigore e sbaglia anche un gol facile, mentre il secondo commette errori a non finire in fase di impostazione.

Spal-Cittadella 2-1: manca solo la matematica, ma la Spal è ormai pronta per la festa promozione. I gol di Giani e Zigoni fanno esplodere il “Mazza“, mentre al Cittadella non basta il gol di Litteri. Segna anche Cremonesi, ma il suo gol viene annullato per un dubbio fuorigioco di Zigoni. Migliori in campo Giani e Litteri (7 per entrambi): il primo non sbaglia nulla in difesa e segna anche un gran gol, mentre il secondo entra e segna quasi subito, permettendo ai suoi di sperare, invano, nel pareggio. Non benissimo Cremonesi (5.5), distratto in occasione del gol ospite e sfortunato quando gli viene annullato un gol regolare, e Chiaretti (5.5), spesso in ritardo quando deve inserirsi per concludere a rete.

Cesena-Benevento 4-1: dopo un primo tempo equilibrato, i romagnoli surclassano i campani con quattro gol in meno di venti minuti. Le reti portano le firme di Crimi, Ligi, Laribi, Ciano e Chibsah. Da segnalare la prova straordinaria di Garritano (8), che gioca una gara concreta e si rende spesso insidioso. Splendida l’azione personale conclusa con un gran tacco per Ciano in occasione della quarta rete; bene Chibsah (6), che si arrangia in fase di interdizione e segna un gol, purtroppo inutile ai fini della partita. Male Puscas (5), isolato e innocuo là davanti. Nessuna insufficienza tra i bianconeri.

Carpi-Trapani 2-1: Lasagna segna due volte e rilancia gli emiliani, ora all’ottavo posto. Ai siciliani non basta il gol di Coronado e il contro sorpasso sul Brescia è rimandato. Migliori in campo Lasagna (7.5), letale in area e costantemente pericoloso, e Coronado (7), autore del gol della speranza e capace di tenere costantemente in allarme la difesa avversaria. Non benissimo Belec e Jallow (5.5 per entrambi): il primo poteva fare di meglio in occasione del gol del Trapani, mentre il secondo viene ben chiuso e non riesce ad esprimersi come al suo solito.

Perugia-Verona 1-1: un rapido botta e risposta tra Luppi e Dezi ad inizio ripresa fissa il risultato su un punteggio di parità e consente alle due squadre di mantenere sì lo statu quo, ma con vantaggi risicatissimi sulle inseguitrici. Migliori in campo Di Chiara (7.5), positivo in difesa e sempre insidioso con i suoi tantissimi cross, uno dei quali viene mutato in gol da Dezi, e Luppi (6.5), autore del gol del pareggio e di una partita di sacrificio. Male Pazzini (5), che ha pochissimi palloni buoni e non li sfrutta. Nessuna insufficienza tra i biancorossi.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana