Serie B, risultati 37° giornata: il Carpi e il Padova salutano la compagnia e tornano in C, il Livorno evita la retrocessione diretta

Benevento-Padova 3-3: spettacolo straordinario al “Vigorito“, dove i veneti vanno in vantaggio per tre volte con Pulzetti, Bonazzoli e Baraye e ogni volta vengono rimontati da Coda (doppietta) e Caldirola; la mancata vittoria, sfumata all’ultimo secondo, condanna i patavini alla retrocessione aritmetica in Serie C dopo un solo anno, nel quale è stato sbagliato tutto, dal mercato estivo al continuo cambio di moduli, mentre non cambia la situazione dei sanniti, che quarti erano e quarti restano, ma resta comunque il dubbio sul cammino che potranno fare nei playoff con questa bipolarità.

Livorno-Carpi 1-0: dopo sei anni di grande spessore, con anche una partecipazione alla massima serie, gli emiliani incappano in una stagione del tutto negativa e tornano in terza serie. Nemmeno il ritorno del “padre della patria” Castori, tra i protagonisti delle annate migliori, è servito a risollevare una squadra da subito invischiata nei bassifondi ed incapace di dare continuità ai rari risultati positivi ottenuti. Discorso diverso, invece, per il Livorno, capace di raddrizzare una situazione disastrosa e presentarsi alla prossima giornata con addirittura la possibilità di ottenere la salvezza diretta: per conseguirla dovrà vincere a Padova e sperare in risultati favorevoli. La rete decisiva arriva nella ripresa ed è di Giannetti, che batte Piscitelli con un rasoterra dal limite.

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana