Serie B, risultati 26° giornata: niente fuga per le rondinelle, pareggi inutili per Carpi e Padova

Brescia-Cittadella 0-1: la rete di Finotto dopo una decina di minuti resiste per tutto la partita grazie alla gran prova difensiva offerta dai veneti, che compiono l’impresa infliggendo alle rondinelle la prima sconfitta interna stagionale e la terza in totale. Vani si rivelano i tentativi di Donnarumma e Torregrossa, oggi in ombra, e così il Cittadella può portare via un successo di grande importanza che lo riporta all’ottavo posto.

Carpi-Ascoli 1-1: Ngombo trova il gol del vantaggio bianconero a fine primo tempo, ma Poli ripristina la parità ad inizio ripresa dando il via ad un lunghissimo forcing degli emiliani per l’ottenimento di un successo fondamentale, ma mancano precisione e fortuna (vedi gol regolarissimo annullato ad Arrighini). Alla fine l’Ascoli resiste, nonostante un finale con l’uomo in meno per l’espulsione di Ganz, e lascia il “Cabassi” con un punto tutto sommato buono più per sé che per il Carpi, che resta penultimo e rischia di veder aumentare il distacco dalla zona playout.

Padova-Crotone 0-0: le migliori occasioni sono per i patavini, in particolare un gol incredibilmente sbagliato da Cocco nel finale, ma i calabresi resistono stoicamente pur giocando in dieci per quasi tutto il secondo tempo (espulso Sampirisi) ed ottengono un punto che permette loro di agganciare momentaneamente il Livorno al sedicesimo posto, ultimo valevole per i playout. Il Padova, invece, è ancora tristemente ultimo.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana