Serie B, risultati 24-07-2020: il Crotone può festeggiare, grande bagarre in zona playoff

Ascoli-Pordenone 2-2: i friulani sembrano blindare il quarto posto, almeno apparentemente, ma perdono l’occasione di fare meglio e prendersi anche la terza piazza facendosi rimontare dai bianconeri. Avanti di due gol grazie a Bocalon e Pobega, infatti, i ramarri vengono raggiunti dalla doppietta di Ninkovic a cavallo dei due tempi. Il pari va bene anche all’Ascoli, che vanno a +4 sulla zona playout.

Chievo-Cittadella 4-1: quinta rovinosa sconfitta di fila per un’irriconoscibile compagine granata, travolta anche dai clivensi. Eppure sembrava essersi messa bene grazie alla rete immediata di Panico, tuttavia vanificata a fine primo tempo dall’espulsione di Ghiringhelli e dall’uno-due avversario firmato da Rigione e Vignato. Nella ripresa arrivano anche i centri di Di Noia e Djordjevic, che danno il definitivo colpo di grazie alla squadra di Venturato e sembrano metterne in discussione la qualificazione ai playoff. Il Chievo, invece, torna in lizza essendo a -1 dall’ottavo posto.

Cosenza-Pisa 2-1: successo vitale dei calabresi, che sfruttano appieno le cadute di Juve Stabia e Pescara e riaprono la lotta per la salvezza. In avanti con Carretta e ripresi nel finale da De vitis, i rossoblu ripassano in vantaggio in pieno recupero con Asencio e vanno a -1 dalle squadre menzionate prima, mentre i pisani devono abbandonare la zona playoff.

Cremonese-Spezia 0-0: i lombardi ottengono un buon punto e si allontanano dalla zona playout, ora a +3, mentre i liguri devono arrendersi ed applaudire il Crotone per la promozione in Serie A.

Entella-Perugia 0-2: Iemmello e Buonaiuto si sbarazzano dei biancazzurri nel primo tempo e rilanciano gli umbri rendendo dolce il nuovo esordio in panchina di mister Massimo Oddo, subentrato a Serse Cosmi da pochi giorni. Se i padroni di casa sembrano abbandonare quasi definitivamente i sogni di promozione, gli ospiti non possono essere comunque molto contenti perché la salvezza diretta è lontana ancora tre punti.

Frosinone-Benevento 2-3: i sanniti non regalano nulla ed espugnano il “Matusa” grazie a Di Serio, Caldirola e Tuia; inutili i centri di Brighenti e Dionisi, che non evitano la sconfitta e non consentono ai ciociari di risalire in classifica. Il Frosinone è quinto e rischia di scendere ancora.

Salernitana-Empoli 2-4: passati subito in vantaggio con Gondo, i campani vengono travolti dall’uragano Bajrami, autore di due gol, e vengono trafitti anche da Ciciretti e Mancuso. Inutile il gol del momentaneo 2-3 di Djuric dal dischetto. L’Empoli si rilancia e aggancia all’ottavo posto proprio la Salernitana.

Trapani-Pescara 1-0: una rete di Luperini in apertura di match rivitalizza i granata, che ora possono sperare nella salvezza attraverso i playout, e inguaia gli abruzzesi, che in zona playout sono rimasti e sembrano non riuscire ad allontanarsene.

Venezia-Juve Stabia 1-0: la rete di Maleh a fine prima frazione conduce i lagunari alla salvezza virtuale. Basta un punto per renderla matematica, ma i cinque punti di distacco dal quintultimo posto, occupato dal Pescara e i sei dal quartultimo, nel quale vi sono proprio dagli stabiesi, sembrano un’assicurazione notevole.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana