Serie B, video gol highlights Perugia-Avellino 1-1: Ardemagni chiama, Cerri risponde

Risultato Perugia-Avellino 1-1, 13° giornata Serie B: è servito un rigore del tutto inesistente a fermare gli avellinesi e i loro grandi ex Novellino e Ardemagni, che nel finale del primo tempo aveva siglato il gol del meritato vantaggio. Nel secondo, invece, c’è un po’ di Perugia in più, ma è l’arbitro la Penna a farsi notare davvero grazie all’assegnazione di un rigore inesistente che Cerri trasforma permettendo ai suoi di non perdere. Le due squadre fanno così un piccolo balzo in classifica, ma continuano a stazionare nelle zone medio-basse della classifica. Curiosità: per Novellino, espulso per proteste, il “Renato Curi” continua ad essere tabù, non essendo ancora riuscito ad espugnarlo da ex.

Cronaca Perugia-Avellino 1-1, 13° giornata Serie B

Il primo tempo vede i biancoverdi giocare con maggior intraprendenza e andare anche a segno dopo meno di un quarto d’ora con Asencio, ma D’Angelo, autore del cross, viene visto in offside e il gol non viene convalidato. Cinque minuti dopo sono i biancorossi a sfiorare il gol con Di Carmine, la cui bordata al volo su perfetto cross di Bonaiuto viene però sventata da Radu; questo dei perugini sarà l’ultima vero occasione in tutta la prima frazione, che, a poco a poco, viene monopolizzata dagli ospiti, che sfiorano il gol con una zuccata di Migliorini miracolosamente respinta da Rosati e ci riprovano con l’altro ex di turno, Ardemagni, che imita Di Carmine concludendo al volo su cross di D’Angelo, ma mette meno forza e il pallone è facile preda di Rosati. Alla fine, dopo due tiri innocui di Falco e Pajac e un rasoterra di Asencio finito fuori di un soffio, il numero 9 avellinese fa centro con un bel colpo di testa su preciso cross di Laverone, che poco prima aveva, però, toccato il pallone con la mano nella sua area: l’arbitro La Penna non ha fischiato nulla.

Nel secondo tempo il Perugia va a caccia del pareggio, ma il fortino avversario regge bene, anche se si concede troppi rischi in area, ad esempio con Laverone, che tira giù il neo entrato Cerri dopo aver toccato la palla. Ma La Penna prende un nuovo, decisivo, abbaglio quando al 75° minuto scambia uno stop di petto di Molina per uno stop di mano e regala un rigore ai padroni di casa, trasformato da Cerri. Da qui alla fine non succede più nulla e il risultato non si muove dall’1-1. Come detto, è un punto che fa morale e classifica, ma la via della guarigione delle due squadre è appena all’inizio. Per Breda è il secondo punto in due partite da tecnico dei perugini, mentre Novellino non riesce proprio a vincere in quello che è stato il suo stadio per parecchie stagioni sia da calciatore sia da tecnico.

Rosati e Migliorini (7 per entrambi) sono i migliori in campo per via delle svariate parate strepitose del primo e del match sempre ordinato, e con tanti guizzi tra cui un colpo di testa miracolosamente respinto dal portiere di casa, del secondo. Male, invece, il solo Mustacchio (5), ben controllato dai difensori avellinesi. Ospiti interamente promossi.

Tabellino Perugia-Avellino 1-1, 13° giornata Serie B

Perugia (4-2-3-1): Rosati; Zanon, Volta, Monaco, Pajac; Brighi (65′ Bianco), Bandinelli; Mustacchio (55′ Terrani), Falco (58′ Cerri), Buonaiuto; Di Carmine. All. Breda.

Avellino (4-1-4-1): Radu; Laverone, Suagher, Migliorini, Ngawa; Molina; Di Tacchio, Moretti (68′ Lasik), D’Angelo (83′ Falasco), Asencio (65′ Castaldo); Ardemagni. All Novellino.

Arbitro: La Penna di Roma 1

Espulso al 92′ Novellino. Ammoniti: 16′ Buonaiuto (P), 44′ Pajac (P), 49′ Migliorini (A), 53′ Suagher (A), 59′ Di Tacchio (A), 65′ Cerri (P).

Marcatori: 42′ Ardemagni (A), 75′ Cerri (P) rig.

Video gol highlights Perugia-Avellino 1-1, 13° giornata Serie B

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 34 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana