Serie B, Entella-Spezia 0-0: un’occasione per parte e niente più

Sommario
  1. Tabellino

Niente di fatto in un derby ligure che si preannunciava accesissimo, ma che alla fine si è rivelato tranquillo, anche troppo. A ravvivare ogni tanto il match emozioni rarissime, una sola grande occasione per parte e un’espulsione corretta per fallo da ultimo uomo. L’Entella manca l’aggancio al 4° posto occupato dal Crotone e deve accontentarsi dell’8° in coabitazione con Salernitana e Frosinone, mentre lo Spezia resta a 21 e ora deve stare attento ad una zona retrocessione pericolosamente vicina che dista appena due punti.

La prima frazione è bruttissima e quasi priva di emozioni eccezion fatta per due circostanze, una al 12° con Ricci che si coordina e prova la conclusione senza impensierire Contini e poi con Bartolomei per la più grande chance del primo tempo: al 31° Mora, lanciato da un tacco di Erlic, mette in mezzo un pallone che il centrocampista ex Cittadella mette malamente fuori a causa del piattone troppo largo da posizione centrale.

A parte questi episodi il primo parziale vede le squadre studiarsi a lungo senza scaldarsi troppo, anche grazie all’arbitraggio all’inglese di Abbattista che evita di spezzare il ritmo fischiando troppo ed evita che il derby si accenda nel modo sbagliato. I primi quarantacinque minuti vanno così in archivio tranquillamente e senza recupero.

 

Il secondo tempo sembra svilupparsi come il primo, ma all’improvviso l’Entella crea la sua prima, enorme, occasione al 54°: Erlic buca malamente un cross basso di Paolucci che non sembrava di difficile lettura e De Luca conclude da due passi senza riuscire a battere Scuffet che respinge il tiro con un prodigioso colpo di reni.

Sei minuti dopo Erlic tira giù De Luca mentre questi si dirige verso la porta a gran velocità e Abbattista non può far altro che estrarre il rosso diretto per fallo da ultimo uomo. Erlic si dispera, ma la decisione è giusta; inoltre, è stato ingenuo poiché Capradossi stava tornando di corsa e avrebbe potuto fermare la punta avversaria.

Malgrado l’inferiorità numerica, gli spezzini riescono a reggere gli attacchi biancocelesti e così l’ultima mezz’ora trascorre senza eventi particolarmente significativi e il risultato finale a reti bianche sancito dal triplice fischio di Abbattista dopo quattro minuti di recupero è giusto.

Tabellino

Entella (4-3-1-2): Contini; Coppolaro, Chiosa, Pellizzer, Crialese; Eramo, Paolucci, Settembrini (77′ Currarino); Schenetti; Mancosu (69′ Morra), M. De Luca (82′ Caturano). Allenatore: Boscaglia

Spezia (4-3-3): Scuffet; Ferrer, Capradossi, Erlic, Ramos; Mora, Bartolomei, Reinhart; Burgzorg (53′ Gyasi), Gudjohnsen (92′ Vignali), F. Ricci (64′ Terzi). Allenatore: Italiano

Arbitro: Abbattista

Ammoniti: Ramos, Coppolaro, Bartolomei, Gudjohnsen e Crialese

Espulsi: 61′ Erlic

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana