Serie A 2016-2017, amarcord 36° giornata: Spalletti rovina la festa alla Juventus, Atalanta in Europa, Milano a picco, Crotone insidia Empoli e Genoa

Mancano due giornate e iniziano ad arrivare i primi verdetti. L’Atalanta, col pareggio di sabato, è ufficialmente in Europa League mentre il Milan e l’Inter, al momento, sono fuori. La Roma rifila 3 pere alla Juventus e le impedisce di festeggiare lo scudetto, il Crotone batte l’Udinese e continua a sperare in una salvezza clamorosa. Ecco top e flop della 36° giornata.

ROMA

4 gol al Milan, 3 alla Juventus e il solito fiume di rimpianti. La Roma quest’anno avrebbe potuto davvero vincere lo scudetto se solo non avesse buttato alle ortiche partite come quella contro la Sampdoria (in cui vinceva 2-1). Quattro punti da recuperare in due partite, a questa  Juventus, sono troppi. Rimorsi e rimpianti.

CROTONE

Che si salvi o meno, il Crotone merita tutto il rispetto possibile. Ha recuperato quasi completamente lo svantaggio a Genoa e Empoli e a due giornate dalla fine, si gioca la Serie A in due partite titaniche. Proibitiva la sfida contro la Juventus a Torino, abbordabile al sfida interna contro una Lazio che non ha più nulla da dire. Comunque vada, sarà un successo. Orgoglio.

ATALANTA

Il pareggio contro il Milan regala l’accesso all’Europa League e i ragazzi di Gasperini hanno motivo di essere entusiasti perché è il coronamento di una stagione esaltante che li ha visti protagonisti indiscussi. Gomez, Petagna, Conti e Kessie sono i nuovi idoli di una Bergamo in festa. Avanti Dea.

GENOA

Al peggio non c’è mai fine. La sconfitta contro un Palermo già retrocesso è il coronamento di una stagione quasi fallimentare che potrebbe terminare anche peggio. Per rimanere in Serie A, bisogna battere il Torino a tutti i costi e sperare che il Crotone non faccia un’impresa contro la Juventus. Brividi.

Fonte immagine: Calcionews24.com

INTER

Il baratro ormai è stato toccato da un pezzo ma l’Inter prosegue imperterrita nella distruzione di una stagione pietosa. Il Sassuolo sbanca Milano e riduce in brandelli il progetto Inter, che da epopea gloriosa si è trasformato in autentica barzelletta. Giocatori osceni, dirigenza assente. Tragedia.

MILAN

Meglio dell’Inter, ma pur sempre senza sorriso. L’annata del Milan si sta concludendo nell’indifferenza generale e la Fiorentina ha recuperato quasi tutto lo svantaggio (ora dista -1). Il sesto posto vale l’Intertoto per l’Europa League e non mantenerlo sarebbe un disastro. Spento.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus