Serie A 2021-2022, tutti i verdetti: Scudetto al Milan, Fiorentina in Conference League, Salernitana si salva, Cagliari retrocesso

Si è conclusa la Serie A 2021-2022, tra nuove e vecchie certezze, ecco tutti i verdetti di questo campionato, in attesa di scoprire la terza e ultima squadra promossa in massima divisione.

Quest’anno le abbiamo viste proprio di tutti i colori: tra VAR, lotte punto a punto, sorprese clamorose e sconfitte brucianti, il colore dominante è stato il rossonero.

In un campionato tiratissimo che ha visto abbassarsi notevolmente la quota “scudetto”, così come la quota Champions League, a spuntarla è il Milan di Stefano Pioli che si laurea Campione d’Italia dopo 11 anni di astinenza.

Ha vinto la squadra che meglio ha interpretato la stagione, che ha sbagliato meno e che si è dimostrata più “gruppo” di tutte. Lo spirito del Diavolo è stato impeccabile e nonostante nei singoli potevano esserci squadre più accreditate, il lavoro di Pioli ha permesso al club di diventare una macchina quasi perfetta.

E’ lo scudetto numero 19 della storia del Milan, scucito, tra l’altro, dal petto dei cugini nerazzurri dell’Inter che chiude il campionato al secondo posto ma con due coppe (Coppa Italia e Supercoppa) messe in bacheca nel primo anno di Simone Inzaghi e dopo una profonda rifondazione in estate.

L’Inter è comunque la seconda squadra, insieme ovviamente al Milan, ad accedere alla Champions League, così come il Napoli di Luciano Spalletti, che torna nella competizione più importante d’Europa grazie al terzo posto conquistato, e la Juventus di Massimiliano Allegri, sicuramente una delle delusioni della stagione che si è conclusa con zero titoli (non succedeva da 10 anni) e con il rimorso di un girone d’andata totalmente sbagliato.

In Europa League ci vanno la Lazio di Maurizio Sarri e la Roma di Josè Mourinho, mentre la Conference League è conquistata dalla Fiorentina di Vincenzo Italiano, grandissima rivelazione del campionato che ha saputo concludere un’egemonia che negli ultimi 5 anni vedeva qualificarsi in Europa sempre le stesse squadre (inclusa l’Atalanta).

I Viola sono la grande sorpresa del campionato nelle zone di vertice e rappresenteranno l’Italia nella terza competizione indetta dalla UEFA estromettendo proprio una deludente Atalanta dalle zone Europee.

Passiamo alle note dolenti, ovvero le retrocesse: il Venezia è stato fanalino di coda di questo campionato, nonostante un buon girone d’andata compromesso dal pessimo girone di ritorno, e torna dopo un solo anno in Serie B.

La Serie A saluta due piazze importanti come la sponda rossoblù di Genova (quindi il Genoa) e il Cagliari.

Durissimo colpo, soprattutto per i sardi, la retrocessione in Serie B che ha giocato a favore di una clamorosa salvezza della Salernitana che chiude a 31 punti, ovvero la quota più bassa della storia del campionato italiano a 3 punti.

C’è chi scende… ma anche chi sale e per adesso le promosse in Serie A sono la sorprendente Cremonese di Pecchia, che non sarà l’allenatore della squadra di Cremona il prossimo anno, e il Lecce di Barone che torna subito in Serie A. Tra Pisa e Monza uscirà il nome della terza promossa

Serie A 2021-2022: tutti i verdetti

Campione: Milan

Champions League: Milan (prima fascia), Inter, Napoli, Juventus

Europa League: Lazio, Roma

Conference League: Fiorentina

Retrocessione in Serie B: Cagliari, Genoa, Venezia

Promozione in Serie A: Lecce, Cremonese, Pisa/Monza