Serie A 2017-2018, amarcord 36° giornata: colpo Inter, Juve a un passo dal 7° titolo, Verona in B

A due giornate dalla fine iniziano ad arrivare i primi verdetti. La Juventus è praticamente Campione d’Italia (anche se le perdesse tutte e due il Napoli dovrebbe fare 16 gol in due partite), la Roma è quasi in Champions League (manca un punto) e il Verona è in B. Per il resto, tutto apertissimo. Ecco top e flop di giornata.

CLASSIFICA TOP

JUVENTUS

Douglas Costa entra e ribalta la partita ancora una volta, il settimo scudetto di fila è a un passo. Titolo meritato, polemiche arbitrali a parte. Chapeau.

INTER

Non era facile imporsi a Udine dopo la batosta contro la Juventus ma la squadra di Spalletti ha dimostrato di avere carattere e mentalità. Se arriveranno due vittorie, sarà Champions League. Orgoglio.

ROMA 

Vittoria di carattere a Cagliari, su un campo difficile. L’arbitro ha fatto il suo per aiutare involontariamente i giallorossi (e non andando a vedere il Var quando forse avrebbe dovuto), ma la Roma ha giocato da grande squadra, ha sofferto e portato a casa una vittoria che profuma di Champions League.

Fonte immagine: Facebook

CLASSIFICA FLOP

UDINESE

Disastro. Oltre al 4-0 subito in casa, la sensazione che si sia rotto qualcosa all’interno dello spogliatoio. Quattordicesima partita senza vittoria (13 sconfitte e un pareggio a Benevento), lo spettro della B è sempre più vicino.

NAPOLI

I tifosi del Napoli meritavano di sicuro qualcosa in più in questa sfida contro il Torino, anche solo per “ringraziarli” dell’affetto dato in questi mesi di fuoco. La squadra ha mollato, è evidente.

VERONA

Altri 4 gol sul groppone e retrocessione matematica. Stagione partita male e finita peggio per gli scaligeri, che ora potrebbero anche assistere alla salvezza (in estremis) del Chievo.