Sampdoria-Roma 2-0, voti e pagelle: “Dzeko sbaglia tutto, gli uomini di Ranieri sono perfetti”

Nel posticipo serale della 34ma giornata di campionato, la Sampdoria regola la Roma per 2-0. Giallorossi mai in partita e ancora traumatizzati da Manchester.

Sampdoria-Roma 2-0 (A.Silva, Jantko)

Quando la mente cede all’evidenza di non avere più motivazioni per continuare questo campionato, la sconfitta è già segnata in partenza ed oggi ne è stata la prova.

La Sampdoria di Claudio Ranieri, più entusiasta nel giocare questo match e più fiduciosa dei propri mezzi, regola tra le mura amiche del Marassi una copia sbiadita della Roma che un girone fa si dimostrava capace di battere questi stessi avversari e festeggiare il terzo posto.

Attualmente, invece, sarà già un miracolo tenere la settima pizza, con il Sassuolo che ha rosicchiato un altro, significativo, punto, e ciò che spaventa non è tanto l’apporto tecnico che i giocatori di Fonseca possono dare, ma quello emotivo.

Oggi, la Roma è entrata in campo senza mordente e con gli spettri della sconfitta di Manchester, a cui si sono palesati anche gli ulteriori incubi di un campionato giocato quasi sempre sottotono, dimostrando che mentalmente la situazione era ben più grave del previsto.

Ranieri vince, anzi, stravince, la sfida tattica contro Fonseca e si prende la soddisfazione di battere una sua ex squadra siglando un gol per tempo.

Adrien Silva festeggia il primo sigillo della sua avventura italiana nei primi 45 minuti, poi è Jantko a chiudere i conti nella seconda fase del match. In entrambe le occasioni, il giovane portiere Fuzato ha dimostrato inesperienza, ma nonostante tutto non è il peggiore in campo.

La Roma segna solo in fuorigioco (3 gol annullati) e Dzeko sembra spaesato e avulso dal match. Il culmine della serata no del bosniaco è il rigore tirato in maniera discutibile e parato da Audero.

La Sampdoria guadagna altri 3 punti in un campionato in cui ha dimostrato ampi margini di miglioramento, mentre la Roma chiude mestamente una settimana condita da 3 partite, 11 gol subiti e 0 vittorie conquistate.

Le pagelle della Sampdoria

Audero 7: Bravo ad intuire l’angolo sul rigore calciato da Dzeko. Il bosniaco non tira un rigore irresistibile, ma l’italiano è caparbio nel salvare il risultato. Per il resto, la Roma segna solo in fuorigioco ed è poco pericolosa.

Bereszynski 6,5: Se Bruno Peres è stato totalmente cancellato dall’economia della partita è anche grazie a lui. Bene sia in fase di difesa, che in fase di spinta.

Tonelli 7: Magistrale nella fase difensiva. Borja Mayoral e soprattutto Dzeko sono oggetti inesistenti nell’economia della partita specie quando arrivano dalle sue parti. Si trasforma in un muro ed è molto bravo anche a far ripartire la manovra.

Colley 6,5: Fisicamente impossibile da spostare e da sorprendere. Impreziosisce la sua partita con l’onnipresente fondamentale del colpo di testa che nega a Dzeko e Mayoral molte possibilità di occasione.

Augello 7: Si dimostra un motorino instancabile. Sfrutta la sua velocità e un pizzico di esuberanza per dare superiorità alla manovra dei suoi e diviene perno fondamentale di molte azioni doriane.

Damsgaard 6: Buona partita da parte del talentino di Ranieri che, però, è meno protagonista rispetto ai compagni di reparto e spesso si nasconde nelle giocate più semplici. La Roma si dimostra docile e poteva pensare di osare di più. (dal 80′ Candreva SV)

Thorsby 7: Solita partita di grande sostanza per il norvegese che domina in mezzo al campo e riesce, allo scadere del primo tempo, ad imbastire un preciso assist per il vantaggio dei suoi.

Adrien Silva 7,5: Primo sigillo italiano per il portoghese ex Leicester che raccoglie l’ottima assistenza di Thorsby e mette in buca la sfera. Oltre il gol, la prestazione del centrocampista blucerchiato è di ottimo livello e appare in buona giornata dal punto di vista tecnico. (dal 84′ Ekdal SV)

Jankto 7: Il suo mancino sancisce la vittoria di una più che convincente Samp, ma la prestazione è da elogiare non solo per il gol, ma anche per il grande lavoro svolto nel cancellare totalmente il centrocampo della Roma. Giornata di grazia per lui.

Verre 6,5: Un assist e tante giocate interessanti per il ragazzo calcisticamente nato nella Roma. Crea pericoli costanti alla difesa della Roma e i suoi compagni sono in gran giornata per dargli manforte. (dal 73’ Ramirez 6: Gestisce ciò che i compagni avevano già confezionato)

Gabbiadini 5,5: Forse l’unica nota incerta della partita dei blucerchiati. Soffre il confronto con Mancini ed è poco presente nelle manovre offensive della squadra. (dal 73’ Keità 6,5: Entra molto bene in campo e spaventa più volte la Roma).

Ranieri 7,5: “Sir” Claudio è tornato ad imporre gioco e motivazioni laddove, prima del suo arrivo, sembrava non esserci nulla. L’attuale nono posto attesta il grande lavoro svolto e questa partita è un capolavoro per tanti motivi. I giocatori hanno dato il 101% e tatticamente la Roma è stata sapientemente imbrigliata. Batte la sua ex squadra sotto tutti i punti di vista e conquista tre ottimi punti.

Le pagelle della Roma

Fuzato 5: Fonseca gli dà fiducia e lo schiera titolare ma l’impressione è che sia sul gol di Adrien Silva, sia sul gol di Jankto, potesse fare qualcosa di più. Poco altro da segnalare nella sua partita che certamente non ricorderà con troppo piacere.

Mancini 6: Il migliore della Roma pur non essendo stato perfetto. Regge bene l’ondata di inserimenti della Samp, ma i suoi compagni sono totalmente assenti dalla partita e vengono travolti dagli avversari. Esente da gravi colpe.

Smalling 5,5: Primo tempo non malvagio, mentre il secondo è deludente. Tiene in gioco Jantko per il 2-0 doriano, ma, soprattutto, viene messo in difficoltà da ogni minima sortita.

Kumbulla 5,5: Ritorno in campo poco convincente per l’albanese che traballa spesso in fase difensiva e perde molti duelli fisici. Patisce, dopo un’ora di gioco, un altro problema fisico che lo costringe ad uscire. (dal 64’ Ibanez 5,5: Appena entra Keità la sua partita si complica).

Bruno Peres 5: Invisibile. La Sampdoria, dalle sue parti, trova praterie troppo golose per non essere varcate e il brasiliano si limita a guardare.

Villar 5: Lontano parente dell’ottimo giocatore visto nel girone d’andata. Lo spagnolo è lento, senza idee e con pochissimo mordente. Ci si aspetta molto di più. (dal 82′ Darboe SV)

Cristante 5: Come il compagno di reparto, è completamente annichilito dal centrocampo avversario e nel secondo tempo è totalmente al di fuori da ogni ragionamento tattico della squadra. Serata buia per lui e per la Roma

Santon 5,5: Non incide. In realtà non si registrano nemmeno errori grossolani, ma si vede che, fisicamente e tecnicamente, patisce il fatto di non aver giocato per tanto tempo. (dal 68’ Karsdorp 6: Non è colpevole della caduta dei suoi)

Mkhitaryan 5: Una buona giocata per Dzeko, ma nei restanti 89 minuti anche l’armeno è inesistente. L’infortunio ha limitato molto le sue potenzialità, ma non può essere una scusante di un periodo oggettivamente brutto per tutti.

Borja Mayoral 5,5: Nel primo tempo è sembrato il più pericoloso per i suoi, ma nei secondi 45 minuti sparisce totalmente dai radar. Partita incolore, come tutta la Roma. (dal 68’ Pastore 6: Non ha il ritmo, la forma e le possibilità per ribaltare la partita. Si limita a guardare i compagni che affondano).

Dzeko 4: Ingaggia la sua personale lotta contro il VAR e contro la linea del fuorigioco che gli nega due gol (assolutamente irregolari). Non sembra a suo agio in coppia con Mayoral e lo stare spesso davanti alla linea dei difensori della Samp è anche sintomo di una giornata in cui aveva la testa altrove. Potrebbe rifarsi dagli undici metri, ma termina la giornata no con un’esecuzione dal dischetto assolutamente pessima.

Fonseca 4: Le motivazioni professate in conferenza stampa erano svanite già da tempo. Il portoghese si dimostra pienamente imbrigliato nello stato di profonda depressione che l’ambiente giallorosso patisce e non ha i mezzi per uscirne. Dovesse perdere anche l’accesso in Conference League, sarebbe ancor più di un fallimento.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus