Sampdoria-Napoli 3-0, voti e pagelle: Super Defrel, magia Quagliarella, male Albiol e Diawara

Una netta vittoria della Sampdoria per 3-0 la riscatta dalle critiche piovute dopo la sconfitta ottenuta ad Udine. Al Napoli non riesce la terza rimonta in altrettante partite disputate.

Una frenata nel campionato, prima della sosta, può far bene per rivedere ciò che non è andato nella serata di ieri. Sono tante le insufficienze nel gruppo partenopeo, non è nemmeno giusto tirare la croce addosso a qualcuno.

Tutta la squadra non ha reso come ci si sarebbe aspettato. In serata no, Koulibaly ed Albiol nel reparto difensivo, così come a centrocampo Diawara e Zielinski non hanno messo la solita corsa e quantità in mezzo al campo.

La formazione genovese era nettamente superiore sul piano della grinta e del recupero palla. Gli uomini di Giampaolo hanno interpretato la partita come era giusto facessero. Attesa combinata da un pressing importante, recupero e ripartenza veloce a fulminare la distratta difesa napoletana.

Un esito scontato, diverso rispetto alle due precedenti partite di campionato. Qui si capiva subito come un’eventuale rimonta sarebbe stata impossibile, macchiata dalla scarsa presenza di giocatori fondamentali.

Un Napoli da rivedere, con nuove energie dopo la sosta. La prossima sfida è in casa contro una Fiorentina che sembra lanciatissima in questa Serie A, altro impegno insidioso.

Sampdoria-Napoli, 3° giornata di Serie A.

VOTI

I MIGLIORI:

DEFREL 8: un giocatore ritrovato, dopo la non positiva prestazione di Udine. Nella prima marcatura si fa trovare libero da marcature e disegna una traiettoria imprendibile per Ospina. Nella seconda è caparbio a farsi trovare in area su un bell assist di Quagliarella e a fulminare il portiere avversario. Una partita di grande dispendio fisico, con tanta corsa e grande produttività in avanti.

BERESZYNSKI 7,5: E’ presente sulla seconda marcatura blucerchiata, suo è infatti il cross con palla che arriva successivamente a Defrel. Così come è bella la pennellata che mette Quagliarella nelle condizioni di realizzare quel fantastico colpo di tacco nell’angolo alla destra di Ospina.

QUAGLIARELLA 7,5: Un’altra magia per un attaccante che ha già raggiunto le 35 primavere, ma non sembra sentirle. Grande classe e sacrificio. Giampaolo ha un uomo in più nella sua rosa

I PEGGIORI:

ALBIOL 4,5: la sua è una partita molto sottotono. In ritardo sulle coperture, assieme a Koulibaly si fa cogliere in contropiede dalla squadra genovese nella prima rete. Non è certo il giocatore che eravamo abituati a vederlo.

DIAWARA 4: parecchio nervoso, Ancelotti decide di sostituirlo quando mancano ancora venticinque minuti al termine. Un’ammozione a cui reagisce in maniera troppo plateale, non ha convinto nella sua zona di competenza.

 

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega