Sampdoria-Juventus 1-3, Allegri: “In classifica non cambia niente. Prestazione buona della squadra, ma dovevamo fare il 3-0”

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa al termine della partita vinta 3-1 sul campo della Sampdoria. Il tecnico bianconero chiude ancora ad una rimonta scudetto

Altra vittoria importante per la Juventus che a Marassi batte 3-1 la Sampdoria nella partita valevole per la ventinovesima giornata di Serie A.

I bianconeri, ancora una volta, sono più concreti che belli e chiudono avanti il primo tempo 2-0 grazie all’autogol di Yoshida e al rigore di Morata. Nella ripresa, la Sampdoria prova a reagire e conquista un calcio di rigore che poi Candreva sbaglia. Nel finale Sabiri la riapre per i blucerchiati, ma poi è ancora Morata a firmare il definitivo 3-1.

Con questi 3 punti, la Juventus si porta momentaneamente a -1 dal Napoli terzo e a +9 su Atalanta e Roma, oltre ad essere a -4 dalla vetta. In conferenza stampa, però, Massimiliano Allegri non ha voluto sentir parlare di scudetto: “Non cambia assolutamente niente perchè siamo lontani da quelle che sono davanti. L’Inter ha due in partite in meno, Napoli e Milan una in meno. Era importante vincere per consolidarsi e prepararci alla gara di mercoledì che è una gara difficile”.

Protagonista di questo incontro Alvaro Morata con una bella doppietta. Allegri ha voluto complimentarsi con il giocatore spagnolo, dichiarando come spesso sia troppo criticato: “Tecnicamente è un giocatore straordinario. Si è messo a disposizione, si è sacrificato. Però è stato sempre criticato. Quando gira per il campo è più imprevedibile e difficile da marcare”.

La testa ora è tutta alla sfida di Champions League di mercoledì contro il Villarreal. Allegri spera di recuperare qualche pedina ed ha affermato come potrebbero essere a disposizione per questa sfida Chiellini, Bonucci e Dybala, mentre oggi si è rivisto in campo Alex Sandro.

Ancora una volta, la Juventus non ha brillato e la partita non è stata entusiasmante a livello di gioco. Allegri, però, si è detto soddisfatto dal rendimento della squadra durante la partita: “Non mi aspettavo di più. Mi aspettavo una partita da vincere. Ci sono gare come oggi che si va in vantaggio, si chiudono gli spazi, dovevamo fare il 3-0. Szczesny è stato bravo a parare il rigore. La prestazione della squadra è stata buona”.

Oltre Morata hanno ben figurato Arthur e Kean che si è procurato il rigore del 2-0. Allegri ha affermato come il centrocampista brasiliano sia in crescita, mentre riguardo l’attaccante ex PSG si è detto contento di quello che sta mostrando quando chiamato in causa.

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei