Sampdoria-Inter 1-3, dichiarazioni post-partita Conte: “Nemmeno inferiorità numerica e gol subito ci hanno distrutto”

Termina 1-3 per l’Inter il match contro la Sampdoria valido per la sesta giornata del campionato di Serie A. Per i nerazzurri decisive le reti di Sensi, Sanchez – che ad inizi secondo tempo si farà espellere per simulazione  – e Gagliardini. Inutile il momentaneo 1-2 firmato da Jankto.

Un Antonio Conte molto soddisfatto ha così analizzato il match nel post-partita: “Sono orgoglioso di quanto fatto dai miei ragazzi. Nel primo tempo meritavamo anche di avere un vantaggio più ampio. L’espulsione prima e il gol subito dopo poco avrebbe ammazzato anche un elefante, ma non noi. Siamo stati poi bravi a riequilibrare l’inferiorità numerica con cambi da combattimento.” Prosegue poi il tecnico: “Un cartellino rosso come quello subito da noi poteva pesare tremendamente, a tal punto da farci prendere un’imbarcata. I ragazzi, invece, sono stati molto bravi a tenere botta, dimostrando di essere cresciuti molto anche sotto l’aspetto mentale. Ovviamente c’è da crescere ancora, sia Sanchez che Bastoni li ho catechizzati a lungo, prima di scendere in campo, visto che erano già ammoniti. Con Alexis, però, ciò non è servito.” 

Inter che ora si prepara alla trasferta di Barcellona: “Avrei preferito arrivarci senza tutto questo grande dispendio di energie. L’obbiettivo è rimettersi in sesto sotto l’aspetto fisico e mentale”. Non cade, infine, Conte nella provocazione inerente al match di campionato, in programma domenica prossima alle 20:45, contro i bianconeri: “Sarà sicuramente una bella partita. Arrivare ad affrontarli con il bottino di punti pieno è di sicuro una bella soddisfazione. Ma voliamo bassi. Testa al Camp Nou”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi