Salernitana-Roma, le dichiarazioni pre partita di Josè Mourinho: “Modulo variabile, giochiamo per vincere sempre”

Il tecnico della Roma ha parlato alla vigilia della partita dell’Arechi valevole per la seconda giornata di campionato.

Si concluderà domani il tour de force che ha visto protagonista la Roma di Mourinho che ha dovuto sopportare 2 impegni di Conference League e 2 impegni di campionato in maniera davvero ravvicinata.

Non era facile pensare ad una Roma già brillante ad Agosto inoltrato eppure, nonostante ci sia da migliorare, la squadra ha dato segnali molto positivi ed è pronta ad essere ospitata da Fabrizio Castori e i suoi ragazzi all’Arechi di Salerno.

In conferenza stampa, il tecnico portoghese ha parlato delle insidie che questo match può nascondere ricordando come il cavalluccio marino possa optare per altri stili di gioco e nuove strategie, non limitandosi solo alla fase difensiva che comunque è un fiore all’occhiello della squadra granata.

Ogni partita, dice Mou, si gioca per vincere e questa non sarà da meno e l’importante sarà trovare le soluzioni giuste.

Infatti, lo Special One non esclude la possibilità di vedere i suoi ragazzi con moduli sempre diversi e magari con l’inserimento di due punte contemporaneamente titolari. I giallorossi, già lo scorso anno, avevano provato la difesa a tre più volte e non è impossibile pensare di rivederla.

La costruzione di gioco e il modulo deve essere il più variabile possibile, mai fisso.

Non è da escludere, dunque, di poter vedere spezzoni di partita (o addirittura interi 90 minuti) in cui Abraham e Shomurodov si dividano contemporaneamente l’area di rigore e già domani potrebbe esserci la possibilità, data l’assenza di Zaniolo, di stravolgere il quadro tecnico.

Tra gli attaccanti chi sta soffrendo maggiormente il ballottaggio e Borja Mayoral che, però, potrebbe avere spazio a partita in corso contro la Salernitana. Mourinho non vorrebbe che lo spagnolo venga venduto, ma il mercato è imprevedibile e se il giocatore vuole giocare di più potrebbe essere accontentato, così come successo con Pedro.

C’è spazio anche per parlare dell’addio di Cristiano Ronaldo alla Juventus e se questa cessione può equilibrare la corsa scudetto: la risposta di Mourinho è, come sempre, sarcastica dicendo che forse sarebbe meglio chiedere a Simone Inzaghi, rispetto che a lui.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€