Roma-Red Bull Salisburgo: calendario date, orari, focus avversari, canali TV e Diretta Streaming

Il cammino europeo della Roma continua con gli spareggi di Europa League dove i giallorossi affronteranno il Salisburgo, retrocesso dalla Champions.

Il secondo posto conquistato nel girone, permette alla Roma di poter proseguire il proprio cammino in Europa League ma prima di passare al tabellone principale, c’è uno spareggio da affrontare.

Gli spareggi, già dallo scorso anno, hanno “sostituito” i sedicesimi di finale e costringono le seconde di ogni girone a lottare contro le retrocesse dalla Champions League per un posto agli ottavi.

I giallorossi di Mourinho, dopo un girone non semplice, hanno ceduto il passo solo al Real Betis e hanno conquistato la seconda piazza del proprio gruppo che vale ai capitolini la sfida contro il Red Bull Salisburgo.

Gli austriaci, accoppiati alla Roma nei sorteggi di Nyon, sono pronti alla sfida e arrivano in Europa League dopo il terzo posto nel girone di Champions League che non è affatto da considerare un fallimento.

Sulla carta, sembrava ampia la differenza tecnica tra il Salisburgo e le avversarie del proprio girone, ovvero Chelsea e Milan oltre che la Dinamo Zagabria con la quale poteva lottare ad armi pari, invece la realtà è stata ben diversa.

Il Salisburgo si è dimostrata squadra ostile, con una concreta idea di calcio e con grande organizzazione ed è per questo che il match contro la Roma sarà molto interessante.

La squadra di Mourinho è conscia di dover affrontare un avversario capace e di buona caratura, ma è consapevole della propria forza e della voglia di voler continuare il proprio cammino in Europa League.

Dopo la Conference League conquistata lo scorso anno, la Roma vuole regalarsi altre notti speciali.

Calendario, date e orari di RB Salisburgo-Roma e di Roma-RB Salisburgo

Il primo atto degli spareggi di Europa League tra il Salisburgo e la Roma andrà in scena in Austria, alla Red Bull Arena di Salisburgo, con i giallorossi che, dunque, saranno in trasferta il 16 Febbraio 2023 con calcio di inizio alle ore 18:45.

Il ritorno, invece, si disputerà in Italia, allo Stadio Olimpico di Roma, con i giallorossi che ospiteranno il Salisburgo per l’ultimo confronto con gli Austriaci prima di sancire chi passerà il turno.

La gara di ritorno si svolgerà il 23 febbraio 2023 alle ore 21:00.

Dove vedere RB Salisburgo-Roma e Roma-RB Salisburgo in Diretta TV e Streaming

La gara del 16 febbraio in programma alla Red Bull Arena di Salisburgo sarà visibile come sempre su Dazn detentrice dei diritti dell’Europa League e della Conference League, ma potrà essere visibile anche a tutti gli utenti Tim Vision, che a loro volta avranno accesso a tutti i contenuti Dazn e, di conseguenza, anche allo streaming del match. La gara potrà essere visibile anche su Sky, sintonizzandosi sul canale 251 di Sky Sport o collegandosi in streaming su Sky Go e Now TV. In entrambi i casi, i canali saranno visibili tramite sottoscrizione di un abbonamento.

  • Partita: Red Bull Salisburgo-Roma
  • Data: 16 febbraio 2023
  • Orario: 18:45
  • Canale tv: Sky Sport Football
  • Streaming: Dazn, Tim Vision, Sky Go, Now TV

Il match di ritorno, in programma allo Stadio Olimpico di Roma il 23 febbraio 2023, sarà trasmesso, in egual modo dell’andata, in streaming su Dazn Sky.

  • Partita: Roma-Red Bull Salisburgo
  • Data: 23 febbraio 2023
  • Orario: 21:00
  • Canale tv: Sky Sport Football
  • Streaming: Dazn, Tim Vision, Sky Go, Now TV

La probabile formazione del Red Bull Salisburgo e tutto quello che c’è da sapere

6 punti in 6 partite per il Salisbugo in Champions League con 1 vittoria e 3 pareggi ottenuti nei confronti con Dinamo Zagabria, Milan e Chelsea.

Con i rossoneri, il Salisbugo ha ottenuto un punto in due partite così come con il Chelsea, mentre ben 4 punti sono arrivati contro la Dinamo Zagabria.

La squadra di Matthias Jaissle, però, ha dimostrato quasi sempre di sapere esattamente cosa fare in campo e di avere una inaspettata qualità e propensione per il bel gioco.

L’elemento da tener d’occhio è sicuramente Okafor, autore di una fase a gironi di Champions League sorprendente che ha dato lustro alle prestazioni della sua squadra.

Okafor è spesso protagonista nel club austriaco e gioca in coppia con Adamu, a quota 7 gol in stagione.

In panchina, invece, c’è Sesko, altro giocatore interessante che può arricchire la fase offensiva dei suoi.

Tra i tanti, occhio a Kjaergaard e Susic che sono i veri e propri costruttori di gioco della squadra e che spesso ispirano gli attaccanti in zona gol.

La fase difensiva invece, seppur di buon livello può concedere qualcosa.

SALISBURGO (4-3-1-2): Kohn; Dedic, Wober, Pavlovic, Bernardo; Kjaergaard, Gourna-Douath, Seiwald; Sucic; Adamu, Okafor.