Roma-Parma 2-1, le pagelle: Miki e Veretout scacciano i fantasmi. Bene le fasce. Dzeko assente e poco brillante

Sommario
  1. LE PAGELLE

Villar, che amarezza. Pellegrini in crescita, idem Ibanez. La difesa a tre convince?

La Roma torna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive. I giallorossi vincono 2-1 contro il Parma. Per la squadra di Fonseca i piani si complicano sin dall’inizio. Alla prima azione, il Parma ottiene il rigore per fallo di Cristante (centrale nella difesa a tre) su Cornelius. Dal dischetto Kucka non sbaglia. Rispetto alle altre volte, però, la reazione c’è. La Roma si spinge in avanti, andando vicino anche al pareggio con Pellegrini (fermato dal palo) e Ibanez, il cui tiro di testa finisce per una questione di centimetri fuori. Poco male. Il pareggio arriva per merito di Mkhitaryan, cui fa seguito il sigillo di Veretout, vero e proprio trascinatore dalla ripresa. Nel secondo tempo, infine, Villar sciupa due clamorosissime occasioni per fare il tris.
Nonostante non sia stata una partita statica, a tenere banco nei prossimi giorni saranno gli episodi. Vive sono infatti le proteste dei gialloblù per un tocco di mano sospetto di Mancini. Con i tre punti ritrovati, la Roma ritrova il quinto posto, seppur diviso con il Napoli

LE PAGELLE

Pau Lopez SV – Sul rigore viene spiazzato, per il resto della partita rimane fermo. Sulla rete di Gervinho è da rivedere l’uscita.

Mancini 5,5 – Sempre in anticipo, forse anche troppo visto il braccio largo in area. Prova per tutta la partita a trovare la conclusione.

Cristante 6 – Come nella gara contro il Parma prima dello stop, viene schierato al centro della difesa a tre. Inizia nel peggiore dei modi causando il rigore, recupera verticalizzando quanto più possibile.

Ibanez 6 – Ordine ed autorevolezza. Sfiora il pareggio nel finale di primo tempo.

Peres 6,5 – Sulla destra fa tutto: picchia (chiedere a Pezzella), crossa e tira, seppur non sempre con la miglior precisione. Uno dei migliori. (Dal 67’ Kolarov SV.)

Diawara 6 – Semplice amministrazione (Dal 82′ Villar 5 – Getta alle ortiche due occasioni clamorose).

Veretout 7 – Copre ed attacca, fino ad arrivare a segnare il gol che decide la gara. Una delle poche certezze.

Spinazzola 6,5 – Sale sul motorino già usato a Napoli mettendo cross a ripetizione, peccato che i compagni non fossero sempre lì.

Pellegrini 7 – Sulle note di Morricone, ricordato prima del fischio d’inizio, duetta con Mkhitaryan che è una meraviglia. Cerca il pareggio con un tiro da fuori, viene fermato dal palo.(Dal 82’ Perez SV)

Mkhitaryan 7,5 – Con Dzeko assente, lavora anche per il bosniaco. Viene fuori dunque una prestazione di qualità (come ormai è tradizione), premiata dall’ottavo gol in maglia giallorossa. Peccato per il giallo nel finale. (Dal 90’ Zaniolo SV)

Dzeko 5,5 – Sotto l’accurata attenzione di Bruno Alves non riesce a dare il solito contributo.

Fonseca 6,5 – Per la prima volta, la squadra ha una reazione dopo esser passata in svantaggio. Merito della difesa a tre?

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus