Roma-Lecce, conferenza pre partita Fonseca

Il tecnico giallorosso in conferenza alla vigilia del Lecce torna sul momento del centrocampista: “Lorenzo deve capire gli errori. Kolarov giocherà. Mancare la Champions non sarebbe un fallimento, questo è un anno zero”

Archiviato il (risicato) successo contro il Gent di giovedì, la concentrazione della Roma deve essere rindirizzata verso il campionato. Domani, alle 18, all’Olimpico arriva il Lecce di Liverani che viene da tre vittorie consecutive. E proprio sulla squadra pugliese e sul loro buon momento, Fonseca ha aperto la conferenza stampa. L’allenatore giallorosso ha elogiato i singoli dei salentini, per poi mettere in guardia i suoi giocatori sulla difficoltà di domani. Il portoghese ha anticipato che domani Kolarov sarà titolare. Su chi giocherà domani, Fonseca ha poi lasciato aperte le possibilità di un rientro di Mancini. Parlando dei singoli si è affrontato il capitolo Pellegrini, fischiato all’uscita dal campo contro il Gent. Il tecnico ha responsabilizzato il proprio trequartista nel capire gli errori commessi e di dimostrargli che merita la sua fiducia.

Nonostante la vittoria in Europa League, le critiche perversano attorno alla squadra giallorossa. Rispondendo se un eventuale mancato accesso alla Champions, obbiettivo ancora possibile per Fonseca, rappresenterebbe un fallimento, il tecnico della Roma ha ribadito che questo è un anno zero e che quindi non può essere considerato come tale. Per avallare la sua tesi, ha fatto riferimento a Klopp (“alla prima stagione è arrivato ottavo”),Inzaghi e Gasperini, sostenendo quindi che c’è bisogno di tempo. Anche per spiegare la difficoltà della squadra nel ripartire, Fonseca ha fatto un riferimento, questa volta a Valentino Rossi. Il lusitano ha dichiarato che come accade al “Dottore” di avere difficoltà nel risalire dopo tre cadute, la stessa cosa succede alla squadra.