Roma-HJK 3-0, voti e pagelle: “Tutto facile per i giallorossi”

Prima vittoria nel girone per la Roma di Mourinho che travolge l’Helsinki nella gara casalinga.

Le pagelle della Roma

Rui Patricio 6: Normale amministrazione, gli avversari non lo impensieriscono. 

Mancini 6: Serata tranquilla per i centrali giallorossi, l’Helsinki non attacca mai e pensa solo a difendere.

Ibanez 6: Stesso discorso di Mancini, ma con la differenza di aver voluto spendere un fallo da giallo per evitare una promettente ripartenza. (Dal 46′ Smalling 6: Entra per far rifiatare Ibanez. Nessun problema particolare da dover risolvere). 

Vina 6: Non giocava da tanto e se la cava in maniera egregia nel tempo che Mourinho gli offre. Un buon incentivo di entusiasmo. (Dal 46‘ Dybala 7,5: Entra nel secondo tempo e cambia totalmente la partita. Al primo pallone toccato sblocca il match e conferma nuovamente la sua enorme leadership sia dal punto di vista tecnico, sia caratteriale).

Karsdorp 5.5: Ci ha abituato a meglio. Poco convincente in fase offensiva e molto impreciso nei traversoni. Nel secondo tempo le percentuali migliorano leggermente.

Cristante 6.5: Giganteggia a centrocampo e nel gioco aereo contro i poveri finlandesi. Essendo una partita ben amministrabile in fase difensiva, si permette il lusso di poter riversarsi spesso in attacco. (Dal 64′ Camara 6: Conferma le buone impressioni).

Matic 6.5: Mourinho non vuole privarsene nemmeno oggi. Con esperienza e qualità riesce a gestire nel migliore dei modi il centrocampo.

Spinazzola 6.5: Con la possibilità di pensare più alla fase offensiva che difensiva, l’italiano gioca una buonissima partita. Nasce da lui l’iniziativa del primo gol giallorosso.

Pellegrini 7: Un gol che serviva dopo alcune prestazioni non troppo convincenti. Vero, il pallone gli rimbaza addosso ed è fortunato, ma nel complesso la sua prestazione è di grande fattura. Bellissimo l’assist confezionato a Dybala. (Dal 69′ Bove sv).

Zaniolo 7: Rientrava dopo 3 settimane di stop e le premesse sembrano ottime. Prende subito confidenza con il campo e regala ottime giocate. Nel gol del 2-0 c’è anche il suo zampino. (Dal 75′ Abraham sv).

Belotti 7: Il primo canto del Gallo! Trova, allo scadere, un gol importante ma anche meritato vista la buonissima prestazione sfoggiata nella notte europea. In crescita.

José Mourinho 6: Normale amministrazione per la sua Roma. Nel primo tempo non trova il gol, ma con l’inserimento di Dybala tutto diventa più facile.

Le pagelle dell’HJK

Hazard 6,5: Subisce tre gol, ma è il migliore dei suoi. La Roma prova la conclusione più e più volte, ma si fa trovare pronto. Non supportato dalla difesa.

Raitala 5: Buon primo tempo e pessima seconda frazione. La sua prestazione è tendente all’insufficienza proprio perché, nel momento più importante, crolla come i compagni.

Tenho 4: Il capitano è il primo ad abbandonare la nave. Si fa espellere dopo solo 15 minuti per un fallo da ultimo uomo per mettere una pezza al retropassaggio sbagliato di Lingman.

Hoskonen 5,5: Nel primo tempo sfiora addirittura il gol del vantaggio colpendo un palo esterno. Però, sembra andare a sprazzi e l’allenatore, dopo un tempo, lo chiama in panchina. (Dal 46’ Arajuuri 5: Soffre molto e tiene in gioco Zaniolo nell’azione del 2-0 Roma).

Soiri 5,5: Nel primo tempo si fa apprezzare per qualche sgasata interessante. Nel secondo tempo sparisce un po’ preferendo la fase difensiva. (Dal 67’ Olusanya 5,5: Non modifica l’andamento della gara).

Vaananen 5,5: Bravo a recuperare diversi palloni in mezzo al campo, tarda nella chiusura sul gol di Paulo Dybala.

Lingman 4,5: Il retropassaggio totalmente sbagliato che ha commesso nonostante la pressione di Belotti, pesa sulla prestazione generale. “Colpa sua” se Tenho è costretto al fallo da espulsione. (Dal 71’ Boujellab 6: Ha voglia di fare e prova anche la conclusione).

Hetemaj 6: Caparbio e arcigno, uno dei pochi giocatori di movimento che merita una sufficienza. Lui conosce bene l’Italia ed è l’unico dei suoi a provare ad adattarsi al gioco giallorosso. (Dal 46’ Halme 5: Grande errore di valutazione sul gol di Pellegrini, lasciato colpevolmente solo).

Browne 5,5: La partita lo obbliga a pensare più alla fase difensiva che in quella offensiva.

Hostikka 6: Inizia benino ma non ha la possibilità di esprimersi visto che è costretto a lasciare il campo dopo l’espulsione di Tehno per riequilibrare la squadra. (Dal 23’ Peltola 5: Va a fare il terzo di difesa a sinistra, dopo un inizio incoraggiante viene travolto come tutti i suoi compagni di squadra).

Abubakari 5: Partita molto difficile per l’attaccante dell’HJK. Se da una parte, la partita era già difficilissima, dopo l’espulsione le palle a disposizione sono diventate ancor meno.

Toni Koskela 5: La sua squadra esce frastornata da Roma e con un cartellino rosso. Troppe ingenuità e troppo divario tecnico per competere.