Roma, calvario finito: Zaniolo torna in campo il 10 aprile

Il trequartista giallorosso sta terminando la fase riabilitativa dopo il doppio infortunio al crociato che lo tormenta sin dal gennaio dello scorso anno. Ora il ritorno in campo con la Primavera di De Rossi.

La Roma è pronta a dare il proprio bentornato a Nicolò Zaniolo. Il talento classe 1999 sta terminando in questi giorni la fase riabilitativa al ginocchio, dopo aver subito un doppio intervento al crociato, sia sinistro che destro. Un calvario che lo tormenta sin dal gennaio del 2020, quando si infortunò nel corso di un match di campionato disputato contro la Juventus.

Subito l’intervento a Villa Stuart per ricostruire il crociato anteriore. Poi l’inizio di una dolorosa “via crucis”: lo stop prolungato, l’angoscia di saltare l’Europeo, primo grande appuntamento con la Nazionale, mitigata solo (si fa per dire) dal deflagrare della pandemia con il conseguente rinvio della rassegna continentale all’estate di quest’anno. Dunque le prime sgambate in solitaria, la gioia di ritornare ad allenarsi col gruppo e una nuova rinascita, sancita il 5 luglio dal ritorno in campo nella gara contro il Napoli.

Il secondo intervento

Un finale di stagione in crescendo, (due gol con Brescia e Spal). e la convinzione di essersi lasciati il peggio alle spalle. Ma non sarà così. Ancora il legamento crociato (stavolta del ginocchio destro) a tradirlo. Avversario l’Olanda, nella partita che segna il suo ritorno in Nazionale. Zaniolo resta a terra sotto gli occhi del CT Mancini, l’uomo che più di tutti aveva sperato nella sua pronta e piena guarigione. Zaniolo invece deve affrontare una nuova sfida: i medici gli pronosticano altri sei-sette mesi lontano dal manto erboso. Lui accetta, consapevole di poter tornare in campo più forte di prima. La nuova convalescenza lo mette alla prova non solo come atleta, ma anche come uomo: l’ex fidanzata Sara Scaperrotta annuncia di aspettare un figlio da lui, mentre nella vita del giovane calciatore sembra farsi strada la modella rumena Madalina Ghenea.

La luce in fondo al tunnel

Le voci che si sono susseguite non lo hanno scalfito: Zaniolo, da persona intelligente e con il supporto di mamma Francesca, ha saputo scindere la vita privata da quella professionale. Mesi di duro lavoro e faticosa riabilitazione lo portano ad oggi, quando il club giallorosso ha annunciato l’inizio dell’ultima fase di terapie, che prevede l’intensificazione degli allenamenti individuali con accelerazioni e cambi di direzione. Da questo momento (si spera) la strada dovrebbe essere in discesa. Zaniolo, una volta guarito, potrà tornare ad assaporare la gioia di disputare una partita. L’occasione potrebbe presentarsi grazie alla Primavera di mister De Rossi, che il prossimo dieci aprile affronterà la Fiorentina. Se le risposte dovessero essere positive, Zaniolo potrà riprendere contatto con la prima squadra. Tutti noi lo aspettiamo. Il calcio italiano ha bisogno di lui.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus