Roma: allenamento a porte aperte al Tre Fontane

Tanto calore nel primo allenamento del 2020 giallorosso. Presenti anche Petrachi e Fienga. Assenti Kluivert, Pastore, Cristante e Santon.

Per i tifosi giallorossi non poteva esserci un inizio di anno migliore. Nel primo giorno dell’anno, la Roma ha infatti svolto un allenamento a porte aperte al Tre Fontane davanti a circa 2600 spettatori. 

CHE ENTUSIASMO- Non appena la squadra è entrata in campo, si sono alzati subito cori di incitamento per tutti,  sopratutto in favore di Edin Dzeko e di Paulo Fonseca.

Molti i cori dedicati anche a Florenzi, segno di come il rapporto con la tifoseria si sia completamente ricucito, a Kolarov, Zaniolo e Pellegrini.

L’allenamento è iniziato con un giro di campo di riscaldamento volto anche a salutare tutti i sostenitori accorsi.

Prima ancora che il giro iniziasse, Kluivert si è fermato per un fastidio muscolare. L’ala olandese si è allenata comunque a Trigoria, insieme agli altri tre assenti: Cristante, Santon e Zappacosta.

Concluso il giro, la squadra si è poi divisa: i portieri hanno svolto l’allenamento specifico con il preparatore dei portieri Marco Savorani, mentre il resto della squadra ha iniziato l’attivazione muscolare tra i tanti cori fatti partire dalle tribune.

Una volta completato il lavoro atletico, i giocatori sono stati poi divisi in due squadre per una partita a campo ridotto. L’obiettivo dell’esercitazione era il mantenimento del possesso palla e il conseguente innesco dei movimenti del reparto offensivo.

Si è poi passati ad un’esercitazione tecnico-tattica che simulava una situazione di costruzione dal basso e si sviluppava sulle corsie laterali, con l’apporto delle alti che poi si inserivano in area, per le conclusioni di Dzeko e Kalinic.

Ad azione conclusa, il portiere momentaneamente fermo eseguiva un passaggio verso Diawara e Veretout che, dal limite dell’area, calciavano.

PARTITELLA IN FAMIGLIA- Nell’ultima mezz’ora è stata giocata una partitella a campo ridotto. 

Queste le squadre:

Gialli – Fuzato, Florenzi, Smalling, Jesus, Spinazzola, Diawara, Chierico, Ünder, Pellegrini, Kalinic, Perotti.
Blu – Buttaro, Mancini, Fazio, Kolarov, Veretout, Çetin, Zaniolo, Antonucci, Mkhitaryan, Dzeko.

La gara, terminata con il risultato di 0-0, è stata caratterizzata dall’errore di Mkhitaryan. L’armeno è stato incaricato di battere il rigore ottenuto da Veretout, ma è goffamente scivolato tirando così sopra la traversa.

IL SALUTO DEL MISTER- Fischiata la fine della seduta, Paulo Fonseca ha voluto salutare i tifosi presenti:

“Siete sempre fantastici con la squadra, ci date coraggio e forza e speriamo di rendervi orgogliosi come noi lo siamo di voi. Tutti insieme siamo più forti, possiamo vincere e vi auguro buon anno e forza Roma”.