Risultati volley Serie A1 femminile: Scandicci batte Casalmaggiore 3-1

C’erano parecchie incognite sullo stato di forma che la Savino del Bene Scandicci avrebbe tenuto dopo un mese lontano dai taraflex. Nell’anticipo di stasera contro Casalmaggiore, gara valevole per la Serie A1 di volley femminile, le ragazze di Barbolini hanno spazzato via ogni dubbio: con una grande partita disputata al Palaradi di Cremona, che le vede uscire vincitrici 3-1, e conquistare tre punti fondamentali per riavvicinarsi al terzo posto in classifica occupato da Monza.

Dall’altra parte Casalmaggiore si dimostra formazione dotata tecnicamente, ma non sufficientemente cinica. La squadra di Parisi non è infatti riuscita a gestire i momenti decisivi dell’incontro, dilapidando un vantaggio di quattro punti nel terzo parziale che avrebbe potuto indirizzare la partita. MVP della gara, a nostro avviso, l’opposto Montibeller, autrice di 20 punti e in grado di mantenere una certa costanza realizzativa nel corso di tutti i set disputati.

Serie A1 volley femminile: il racconto di Scandicci-Casalmaggiore 3-1

L’inizio gara porta la firma indelebile di Elena Pietrini: la giovane schiacciatrice toscana sfrutta al meglio le tante palle che le vengono servite da Malinov e appone il suo sigillo su 8 dei primi 10 punti della Savino. La classe 2000 dimostra di essere diventata giocatrice matura, sciorinando una discreta varietà di colpi: attacchi sulla parallela, diagonali strette, “pipe”, pallonetti a cogliere impreparata la seconda linea avversaria. Suo il “block-out” che consente a Scandicci di volare sul 10-9, dopo aver subito una piccola rimonta nel punteggio dal 3-4 al 7-5.

È così che la squadra di Barbolini comincia a prendere il largo dopo una prima parte di set molto combattuta e giocata a ritmi piuttosto intensi, con tante difese da una parte e dall’altra.

Popovic mette a segno un primo tempo, mentre la solita Pietrini prima attacca sulle mani del muro, poi va a schiacciare un pallone dopo ricezione slash di Montibeller. La “pipe” di Courtney completa un break di quattro punti consecutivi che portano la Savino sul 14-10.

Dall’altra parte della rete, Parisi si affida ai colpi di Kosareva, che sfrutta il gioco sulle mani del muro per tenere le sue compagne in scia. Un errore di Pietrini su una parallela scoperta riavvicina Casalmaggiore (14-15), ma poi le ragazze di Barbolini hanno il sopravvento.

La buona distribuzione di Malinov fa sì che Lubian possa attaccare con la “fast” (14-16), e Pietrini torni a martellare in “pipe” (14-18), dopo aver messo giù il primo ace della partita.

La stessa Malinov si mette in proprio andando a siglare il punto del 16-22 con un tocco di seconda deviato dal nastro. Casalmaggiore, dal canto proprio, commette qualche errore di troppo, consegnando di fatto alle avversarie il set ball con Bajema che, prima attacca il pallone out, poi si fa murare troppo agevolmente da Popovic (17-24). Il punto decisivo, del 18-25, lo sigla Drewniok in diagonale.

Il secondo set vede la pronta reazione di Casalmaggiore, che entra in campo con un nuovo piglio e sigla subito un break di 5-1. Scandicci appare invece troppo sulle gambe, penalizzata da un mese senza veri impegni ufficiali. La squadra di Barbolini fatica soprattutto al centro, dove Stufi insacca una “fast” e un pallone tra muro e rete (7-3).

Ci pensa poi Montibeller, con un muro su Drewniok, a portare il punteggio su un netto 11-6. I tentativi di rimonta messi in campo da Scandicci vengono troncati dall’ace di Melandri su Merlo (13-8), cui fanno seguito un errore di Pietrini in parallela e un muro di Kosareva su Drewniok (15-8).

Entra Vasileva e si iscrive subito al tabellino con due attacchi, in diagonale e in parallela, per il 18-12. Il set si avvia alla conclusione e Casalmaggiore decide di accelerare con le proprie attaccanti. È la statunitense Bajema ad incidere di più con le sue giocate sulle mani del muro e in diagonale che fruttano il 22-15.

Scandicci prova a restare nel set, ma le sue speranze vengono frustrate da un rosso comminato per aver rallentato due volte il gioco in occasione delle sostituzioni. Sul 23-16 il set non ha più storia e viene chiuso da un mani out di Kosareva che fissa il punteggio sul 25-17.

Terzo set che vede ancora Casalmaggiore partire forte e conquistarsi un vantaggio notevole sul 9-5 dopo un “primo tempo” di Melandri. Una parallela di Montibeller incrementa il vantaggio sul +5 (11-6), prima che Scandicci abbia un guizzo d’orgoglio con le sue centrali: Popovic va a segno con un “primo tempo” e un ace, mentre Lubian mura Bajema per il punto dell’11-9.

la stessa Lubian porta il punteggio in parità sul 13-13 con un attacco in “fast”, dopo che Bajema aveva commesso altri due errori offensivi.

La schiacciatrice di Parisi si riscatta con l’ace del 15-13, ma Scandicci ricuce subito lo “strappo” e si porta in vantaggio sul 15-16 con un pallonetto di Courtney.

Set in bilico fino al 20 pari, poi le toscane reggono meglio nel momento decisivo e vengono trascinate dai colpi dell’ex, Elica Vasileva, i cui due attacchi in diagonale valgono il 20-22. Il set verrà chiuso sul 22-25 da un altro tocco morbido di Courtney, brava a giocare d’anticipo sul muro avversario.

L’ultimo set è una sfida punto a punto, che vede le due squadre alternarsi al comando: prima Scandicci, con un errore al servizio di Bajema, va a condurre sul 3-5. Poi è Casalmaggiore a conquistarsi un vantaggio di tre punti (12-9), sfruttando un “primo tempo” di Lubian finito largo.

Due errori di capitan Stufi, insoliti su un colpo a lei congeniale come la “fast” a un piede, riportano le toscane in parità:13-13. Poi il match prosegue serrato sul filo del punto a punto: prima Vasileva realizza la “pipe” del sorpasso per Scandicci (15-16), poi Popovic sciupa tutto attaccando out il “primo tempo” (16-17).

Lo strappo decisivo pare darlo Casalmaggiore quando Courtney regala il punto del 20-18 con uno scialbo pallonetto mandato fuori. Ci ripensa allora Vasileva, con un ace su Merlo, a riportare tutto in parità sul 20-20.

Nella fase decisiva dell’incontro emerge l’importanza di Malinov a muro, con due “block” su Kosareva e Bajema che valgono il punto del 21-23.

La “pipe” di Vasileva spostata in zona 5 regala allora a Scandicci il match point che Courtney capitalizza subito con un altro attacco in pallonetto.

Tre punti pesanti per Scandicci, che torna in campo dopo un mese ma non accusa particolari strascichi. La squadra di Barbolini ha ora una lunghezza di ritardo su Monza, che però ha giocato una gara in più.

Serie A1 volley femminile: la classifica aggiornata

SquadraPGVSSet
1Imoco Volley1616048:548
2Novara1614243:1340
3Pro Victoria Pallavolo1310332:1928
4Savino Del Bene129331:1727
5Chieri Torino127526:1822
6Cuneo Granda Volley158727:3219
7Trentino D136722:2418
8Casalmaggiore1551023:3414
9Bisonte1551022:3514
10Busto Arsizio124818:2713
11Bergamo1531217:4011
12Millenium Brescia1511418:4310
13Wealth Planet1331014:349

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus