Ripresa Serie A, accordo FIGC-Lega-CTS-FMSI: quarantena calciatori solo di sette giorni.

Nuove disposizioni per la ripresa degli allenamenti di piccoli gruppi di giocatori e per la quarantena di soggetti positivi al Covid-19.

L’accordo tra i medici della Federazione Medico Sportiva Italiana, il Comitato Tecnico-Scientifico e i rappresentati della FIGC e della Lega, può dare una forte scossa alla ripresa del calcio professionistico il Italia.

Già dal 18 maggio era stato concesso ai giocatori di allenarsi collettivamente. Come sappiamo, però, gli allenamenti si sono svolti solo in modo individuale.

Questo perché mancava il via libera del CTS, appena concesso, permettendo ai club di allenarsi in piccoli gruppi e non più individualmente.

Novità importanti riguardano anche il periodo di quarantena dei soggetti positivi al Covid-19.

Infatti, nel momento in cui un calciatore risultasse positivo al virus, sia il soggetto interessato che l’intera squadra, dovranno rispettare determinati giorni di isolamento.

Il dibattito tra il CTS ed i medici di Serie A riguardava proprio il numero di giorni di quarantena. I primi proponevano un periodo di 14 giorni.

Arco di tempo considerato eccessivo dai medici di Serie A, che erano inclini verso una durata inferiore.

L’accordo è stato raggiunto per un periodo di 7 giorni di quarantena. Altre riunioni sono previste nei prossimi giorni, per regolare le urgenze economico-logistiche al fine di garantire la ripresa del campionato nel minor tempo possibile.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus