Raiola: “Romagnoli alla Juventus insieme a De Ligt, forse Pogba. Ibrahimovic e Donnarumma…”

Mino Raiola scuote il mercato ai microfoni della Rai: “Pogba può tornare alla Juventus, che potrebbe prendere Romagnoli a parametro zero”. Considerazioni anche sull’addio di Donnarumma al Milan e su Ibrahimovic.

Mino Raiola a tutto tondo: il noto agente di calcio ha rilasciato dichiarazioni interessanti ai microfoni della Rai, riguardo diversi suoi assistiti. Tra questi, spicca Paul Pogba: l’oro di Manchester, con la Juventus nel cuore, non esclude un ritorno nella squadra che lo ha lanciato ad alti livelli.

Pogba alla Juventus è un’opportunità – ha detto Raiola – Lui è in scadenza di contratto e Torino gli è rimasta nel cuore. Sono cose a cui il ragazzo tiene molto e che prenderemo in considerazione. Dipenderà anche dall’offerta della Juventus, che non è l’unica squadra interessata”.

Per un Pogba che potrebbe tornare, c’è un Romagnoli che sembra ancor più alla portata di “Madama”. La “Signora” corteggia il giovane capitano del Milan, e la prossima estate si presenta come l’occasione più opportuna per vestirlo di bianconero.

Romagnoli, come ha ricordato Raiola, è in scadenza di contratto e “Un suo approdo alla Juventus non è da escludere. Potrebbe giocare in coppia con De Ligt, entrambi sono tra i migliori centrali in Europa”.

Parole che suonano come musica per i tifosi della Juventus, che già pregustano una delle coppie di centrali più forti del vecchio continente e, in prospettiva, tra le più longeve e affidabili. A patto che De Ligt resti a Torino. Già, perché come ha ricordato Mino,“Il mercato segue le proprie dinamiche” e i giocatori rischiano di diventare pedine da spostare di anno in anno, soprattutto se ti chiami De Ligt, hai 22 anni e sei uno dei difensori più forti a livello planetario.

Mino Raiola è uno che di giochi d’incastri se ne intende, motivo per cui Zlatan Ibrahimovic, ormai prossimo alla soglia dei 40 anni, continua a far parte della sua scuderia. Nessuno avrebbe scommesso un euro al momento del suo ritorno al Milan. Invece Zlatan ha vinto quella scommessa e, nell’ultimo anno e mezzo, è stato l’autentico trascinatore della squadra rossonera.

Ma quale sarà il suo futuro? Chiedetelo a Mino, che con il Dio svedese intrattiene un rapporto particolare: “Ibrahimovic? Con lui si ragiona di anno in anno ormai. Credo che quando non si senterà più un primo violino nell’orchestra, deciderà di smettere. A quel punto farà il dirigente”.

C’è chi smetterà nel giro di un paio d’anni e chi invece ha ancora tutta una carriera davanti: è Gigio Donnarumma, il miglior portiere al mondo, che in estate ha lasciato Milano per volare alla corte del PSG. Ma non chiamatelo tradimento. Piuttosto, “Una scelta di vita”, come l’ha definita Raiola: “Gigio avrebbe potuto lasciare Milano già quattro anni fa, ed è rimasto. Mi è dispiaciuto per tutte le cose che sono state dette su di lui. È uno dei migliori portieri al mondo, e penso che la Juventus, ma non solo, si sia rammaricata di non averlo preso“.

Poco male. Donnarumma ha già preso pieno possesso della porta parigina e ha davanti a sè una squadra in grado di fargli vincere la Champions. Inutile rimpiangere il passato. Bisogna proiettarsi al futuro, come Raiola sicuramente gli avrà insegnato a fare.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus