PSG: Emery saluta con il mini Triplete. Il gesto di Thiago Silva onora il calcio

Finisce con la vittoria della Coppa di Francia l’avventura di Emery sulla panchina del Psg. Intanto il gesto dell’ex milanista Thiago Silva onora il mondo del calcio.

I parigini si confermano dominatori assoluti in patria. Dopo la Ligue1 e la Coppa di Lega, la squadra della Capitale si porta a casa anche la Coppa di Francia dimostrando che in patria non ce n’è per nessuno. A contendere il trofeo ai Campioni di Francia il Les Herbiers, club di un piccolo paese della Serie C francese.

Les Herbiers-PSG 0-2

Quasi scontato il trionfo di Cavani e compagni che vincono però soltanto 2-0 contro una squadra di due categorie inferiori grazie alle reti messe a segno da Lo Celso e da Cavani su rigore. Emery si può così consolare con il mini Triplete dopo l’eliminazione dagli ottavi di Champions League, vero obiettivo del club di Al-Khelaifi, per mano dei finalisti del Real Madrid.

Il match di Parigi verrà però probabilmente più ricordato per il nobile gesto del difensore brasiliano Thiago Silva. L’ex milanista al momento della consegna della Coppa dalle mani del Presidente della Repubblica Emmanuel Macron, ha chiamato il capitano del Les Herbiers, Flochon, per sollevare il trofeo insieme a lui dalla tribuna d’onore e omaggiare la grande prova degli sconfitti.

Un gesto che ha onorato il vero spirito del calcio e che ha ricordato quello che fece 18 anni fa nella medesima competizione il Capitano del Nantes, Landreau. Per esaltare la meravigliosa cavalcata fino alla finale degli sconfitti del Calais, il giocatore del Nantes al momento di ricevere il trofeo lo sollevò insieme al capitano dei rivali Becque.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Veronica Martella

Informazioni sull'autore
Pugliese, una laurea in storia dell'arte e tanta passione per il calcio e la Roma in particolare. Amo le cose belle e semplici della vita e non sopporto l'arroganza, l'intolleranza e chi non si emoziona mai per nulla.
Tutti i post di Veronica Martella