Pronostico Juventus-Napoli, 17-06-2020, Finale di Coppa Italia

Allo Stadio Olimpico di Roma, Mercoledì 17 Giugno 2020, è di scena la Finale della 73esima edizione della Coppa Italia.

A contendersi l’atto conclusivo della competizione nonché il secondo trofeo italiano stagionale dopo la Supercoppa Italiana – il primo nel post-lockdown – la Juventus di Maurizio Sarri e il Napoli di Rino Gattuso.

Sfida densa di significati per molteplici ragioni. In primis il fascino che ha sempre questa grande sfida.

Sarri ritrova dall’altra parte della barricata la sua grande ex squadra proprio in una Finale.

Gattuso ha tanta voglia di portarsi a casa il 1° trofeo della sua carriera da tecnico, che avrebbe un significato particolare: sarebbe dedicato alla povera sorella, deceduta, precocemente, a 36 anni !

Entrambe le squadre han superato, nelle semifinali, una milanese.

I bianconeri sono approdati a quesa finale, la loro quinta nelle ultime 6 edizioni del torneo, attraverso quella che è stata una partita storica, quella della ripartenza del calcio italiano dopo lo stop.

La sfida dello Stadium contro il Milan di Pioli, valevole come semifinale di ritorno, terminata con uno scialbo 0-0, tanto è bastato per superare il turno alla Juve, dopo il pari 1-1 all’andata a San Siro.

Napoli che, dal canto suo, ha invece eliminato l’Inter di Antonio Conte, sconfitta 0-1 all’andata a San Siro e poi eliminata con il pari 1-1 al San Paolo al ritorno.

Ricordiamoci che per questa ultima fase di Coppa Italia vale la regola dell’abolizione dei tempi supplementari: in caso di parità al 90′, si va direttamente ai calci di rigore.

Pronostico e migliori quote di Napoli Juventus

PRONOSTICOQUOTA
1X1.75
Gol1.80
GOL+ Over 2.52.35
Over 2.51.75

Pronostico quanto mai complicato. Come anticipato entrambe le squadre hanno le loro motivazioni.

Forse quelle del Napoli potrebbe essere più, per così dire, ‘brucianti’, considerando la maggior fame di vittorie rispetto alla Juve.

Certo, su sponda bianconera c’è anche la forte motivazione di Sarri, che ha già perso il primo trofeo da allenatore bianconero – la Supercoppa persa a Dicembre contro la Lazio- e c’è da credere che non vorrà ripetersi.

Come diremo più avanti, il bilancio stagionale delle sfide fra le due formazioni è in pareggio, una vittoria a testa nelle due sfide di campionato.

Anche se la Juve avrà voglia di rivalsa, come detto, dalla Coppa Italia persa in Finale nel 2012, oltre che per l’anno scorso, eliminata quasi subito, già ai quarti, dall’Atalanta, dopo 4 anni di dominio assoluto.

Entrambe le squadre schierano un tridente offensivo e questo potrebbe far pensare ad un approccio aggressivo da parte di entrambe.

In ogni caso, è plausibile pensare che i bianconeri siano favoriti, anche considerando il fatto che hanno risparmiato le forze contro il Milan, molto strategicamente, e c’è da credere che contro il Napoli non riproporranno lo stesso, più o meno voluto, lassismo.

Anche i bookmakers danno favoriti i bianconeri. La quota massima per la vittoria Juve è il 2.1 di Sisal.it, mentre quella per la vittoria Napoli è il 3.75.

Possibile che vadano entrambe in gol, quota Eurobet 1.84.

COMPARAZIONE QUOTE DI NAPOLI JUVENTUS:

BOOKMAKERS1X2
Eurobet3.653.502.10
SNAI3.703.452.15
8883.703.552.05

Tuttavia non è molto probabile vedere tanti gol, perché, probabilmente, dati gli elevati potenziali offensivi di entrambi i tridenti, è plausibile che, alla foga offensiva si alternerà quel minimo di necessaria prudenza.

Bisogna però far quadrare i conti con il fatto che, come anticipato, potrebbero segnare entrambe.

La combo Gol + Ov2.5 è a 2.27, la combo Vittoria Juve+Gol è a 4.22, la vittoria Juve con 1 gol di scarto a 3.60, infine, per chi vuole azzardare un risultato esatto, il 2-1 Juve è a 12.

Eurobet offre un Bonus Benvenuto Scommesse di 10€ e fino a 200€ al Deposito – Virtual Sport 5€

Bonus Benvenuto Eurobet Scommesse
Eurobet Scommesse Bonus Benvenuto –*Si applicano Termini e Condizioni – 18+

Registrati su Eurobet, deposita e scommetti: ricevi subito al deposito 5€ per il Virtual, 10€ per le scommesse sportive più un Bonus di Benvenuto del 50% dell’importo versato fino a un massimo di 200€!

Probabili formazioni di Juventus – Napoli

Qui Juve: già quasi fatte le scelte di Sarri, che non dovrebbe apportare modifiche sostanziali rispetto all’undici titolare contro il Milan, nella gara che, ricordiamolo, ha segnato la ripartenza del calcio italiano.

In porta sempre, ovviamente, titolarissimo di Coppa Buffon, che insegue il record di 6 Coppe Italia vinte, detenuto da Roberto Mancini.

In difesa neppure dovrebbe cambiar niente, ancora out Chiellini, linea difensiva affidata ai soliti Bonucci e de Ligt, con Danilo e Alex Sandro sempre ai loro posti.

In mediana ancora una volta ballottaggio Khedira-Pjanic, e qualora dovesse vincere il tedesco, toccherebbe a Bentancur la cabina di regia con Matuidi confermatissimo al centro-sinistra.

Possibile una piccola modifica nel tridente offensivo, dove sono intoccabili Cristiano Ronaldo e Dybala mentre al posto di Douglas Costa potrebbe rivedersi dal primo minuto Cuadrado.

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Khedira, Bentancur, Matuidi; Cuadrado, Ronaldo, Dybala. All.: Sarri

Qui Napoli: qualche defezione per Gattuso, che dovrà fare a meno, tanto per cominciare, dello squalificato portiere David Ospina, fenomenale contro l’Inter, che sarà sostituito dal giovane ma promettente Alex Meret, appetito proprio dalla Juve.

Poi diversi ballottaggi, a cominciare dalla difesa, dove Manolas potrebbe rimpiazzare un seppur ottimo Maksimovic, e Mario Rui è favorito su Hysaj come terzino sinistro.

Qualche dubbio e qualche certezza invece a centrocampo, dove Demme agirà certamente in cabina di regia davanti alla difesa con Zielinski a destra mentre Elmas è in forse e potrebbe essere rimpiazzato da Fabian Ruiz.

Un dubbio anche in attacco: fermi restando i confermatissimi Insigne e soprattutto Mertens – da poco laureatosi miglior bomber della storia partenopea – per chi sarà l’altro membro del tridente offensivo è ballottaggio Politano-Callejon.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All.: Gattuso

Precedenti e statistiche di Juventus – Napoli

Per la Juventus si tratta della 19esima qualificazione alla Finale del torneo, ennesimo record dei bianconeri nel calcio italiano.

Doppia cifra invece per il Napoli, per la 10ma volta qualificato ad una finale.

Ultimo trionfo per la Juve, il 13°, il 4° di fila – entrambi record- nel 2018, la 71esima edizione, Mercoledì 9 Maggio 2018, all’Olimpico la Juve di Allegri sconfisse il Milan allora proprio allenato da Gattuso con un netto 4-0.

Addirittura con doppietta di Benatia, in gol anche Douglas Costa, autorete di Kalinic a chiudere, tutto deciso nella ripresa.

Ultimo trionfo del Napoli invece nel 2014, 67esima edizione, Sabato 3 Maggio 2014, all’Olimpico il Napoli di Rafa Benitez sconfisse 3-1 la Fiorentina di Vincenzo Montella.

Doppietta di un Insigne in serata di grazia e gol di Mertens in pieno recupero, gol della bandiera viola di Vargas, in una serata in cui però il 5° trionfo in Coppa Italia del Napoli fu oscurato dal triste episodio che porterà, pochi giorni dopo, alla morte del tifoso Ciro Esposito, rimasto in coma dopo un colpo di pistola.

Le due formazioni si sono affrontate una sola volta all’atto finale della competizione. Era Domenica 20 Maggio 2012, la Finale della 65esima edizione della competizione.

Il Napoli allora allenato da Walter Mazzarri si prese la bella soddisfazione di sconfiggere la prima Juve di Antonio Conte, quella del primo scudetto dell’era Post-Calciopoli, quella imbattuta in campionato.

Alla quale i partenopei riuscirono, proprio nell’ultimo match stagionale, a infliggere, perciò, l’unica sconfitta in stagione, concretizzatasi nell’ultima mezz’ora, con il contropiede che ha portato al gol di Hamsik e con il rigore realizzato da Cavani.

Fu il 4° titolo di Coppa Nazionale nella storia partenopea, 25 anni dopo l’ultima volta, che era stata nel 1987, con in campo un certo Maradona…

Napoli che, perciò, ha vinto entrambe le Finali di coppa nazionale disputate nell’Era De Laurentiis, era di cui il trionfo del 2012 fu il primo trofeo.

Era De Laurentiis i cui successi sono essenzialmente legati alla Juve, 2 trofei su 3 vinti proprio contro i bianconeri, il primo, la sopra citata Coppa Italia, e l’ultimo, la Supercoppa Italiana 2014.

Bianconeri che perciò hanno occasione di rivalsa.

Quell’atto Finale non fu l’ultima sfida di Coppa Italia fra le due formazioni. In quanto si riaffrontarono 5 anni dopo.

Nella doppia sfida semifinale della 70esima edizione della competizione, la Juve di Max Allegri eliminò nella doppia sfida semifinale il Napoli allora allenato proprio dall’attuale tecnico bianconero Sarri.

Andata il 28 Febbraio 2017 allo Stadium, 3-1 in rimonta per la Juve, dopo l’iniziale vantaggio partenopeo con Callejòn, doppietta su rigore di Dybala e poi decisivo il gol del grande ex Higuaìn.

Nel ritorno, il 5 Aprile 2017, El Pipita si ripeté davanti al suo ex pubblico al San Paolo, stavolta addirittura con una doppietta.

Partenopei in gol con Hamsik, Mertens e Insigne per un 3-2 finale che mise i brividi alla Juve ma non fu sufficiente ai campani per il passaggio del turno.

Ripercorriamo invece un pò il cammino di entrambe le squadre nella competizione.

Juve che ha superato, nell’ordine, Udinese agli ottavi, Roma ai quarti e Milan nelle semifinali.

Napoli invece che ha eliminato, nell’ordine il Perugia, la Lazio detentrice e giustappunto l’Inter.

Per i bianconeri agli ottavi nella gara secca dello Stadium netto 4-0 all’Udinese con la coppia Higuaìn Dybala a fare faville senza Cristiano Ronaldo – 1 gol il primo e 2 per il secondo – in rete poi anche Douglas Costa.

Ai quarti sempre a Torino Juve vincente 3-1 sulla Roma, tutto nel primo tempo il successo bianconero con il 1° gol in Coppa Italia nella carriera di Ronaldo, poi Bentancur e Bonucci.

Prima di un evento storico, la prima autorete nella carriera di Gigi Buffon – che deviò involontariamente nella propria porta un gran sinistro da fuori di Under che aveva prima toccato la traversa.

Poi nella doppia sfida contro il Milan, pari 1-1 all’andata a San Siro con vantaggio rossonero di Rebic e calcio di rigore realizzato all’ultimo secondo da Cristiano Ronaldo.

Al ritorno allo Stadium nella storica partita della ripartenza del calcio italiano, scialbo pari senza gol.

Napoli che, invece, ha affidato quasi tutto a Lorenzo Insigne, autore di 3 dei 5 gol totali dei partenopei in questa coppa.

Lorenzo il Magnifico autore della doppietta che decise il 2-0 contro il Perugia, entrambe le reti su rigore, e autore anche dell’unico gol che fu sufficiente ad eliminare la Lazio.

Poi nelle semifinali contro l’Inter, Fabian Ruiz segnò l’unico gol sufficiente a vincere l’andata a San Siro, mentre al ritorno una grandissima prestazione non fu sufficiente ai nerazzurri.

Vantaggio lampo interista direttamente da calcio d’angolo con Eriksen, un gol a suo modo storico, essendo 1° gol del calcio italiano post-lockdown – nonché 1° gol in carriera in Coppa Italia per il danese

Poi molteplici occasioni per l’Inter che però non la chiude, i partenopei resistono e poi trovano il pari con il contropiede fulminante partito direttamente da Ospina, che lancia lungo per Insigne il quale serve a centro area il 1° gol in questa Coppa Italia anche per Dries Mertens.

Gol storico anche per il belga, il 122° con il Napoli, di cui, quindi, adesso, è diventato il miglior bomber di sempre !

Questa Finale sarà la terza ed ultima sfida stagionale fra le due squadre.

Che nelle 2 sfide precedenti, ovviamente entrambe di campionato, si sono divise i punti.

All’andata, Sabato 31 Agosto 2019, scoppiettante 4-3 dei bianconeri sul Napoli allora ancora allenato da Carletto Ancelotti, un match al cardiopalma, con continui colpi di scena.

Con i bianconeri – orfani del grande ex di turno Sarri, messo temporaneamente fuori causa da una polmonite – che si erano portati sul 3-0 già intorno alla prima ora di gioco.

In gol Danilo – prima rete in Italia – l’altro celebre ex, Higuaìn, e poi il tris di CR7.

Prima della incredibile rimonta napoletana, 3 svarioni difensivi della Juve che hanno portato alle reti di Manolas, Lozano e Di Lorenzo, tutti e 3 al loro 1° gol con la maglia partenopea – Lozano primo gol in Italia.

Prima del twist finale, con l’incredibile autorete di Koulibaly – che macchiò così la figura di ammazza-Juve che si era costruito, con lo splendido gol partita dell’anno prima, della vittoria partenopea allo Stadium del Napoli allora allenato proprio da Sarri.

Poi, nel return match, lo scorso 26 Gennaio, al San Paolo la rivincita dei partenopei, che allora era già guidato da Gattuso.

Partita strana, 2-1 firmato tutto nell’ultima mezz’ora di gioco, in gol Zielinski e Insigne, prima del gol della bandiera bianconera al 90′ con il solito CR7.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.