Premier League: Manchester City – Tottenham 1-0. Decide la stellina Foden. Vendetta e primo posto in campionato per Guardiola.

Il Manchester City vince 1-0 all’Etihad Stadium contro il Tottenham nell’anticipo della 35°giornata di Premier League e vendica l’eliminazione subita dagli Spurs in Champions League: decisivo il gol al 5° minuto del classe 2000 Phil Foden. Citizens in vetta a quota 86 punti.

Dopo la pirotecnica e spettacolare partita di Champions League vissuta mercoledì sera, Manchester City e Tottenham si riaffrontano in campionato per la terza volta in 11 giorni in un altro Big Match, chiaramente meno al cardioplama e intenso, ma ugualmente divertente. La vittoria è ancora di Guardiola ma non è amara, grazie al suo pupillo Foden che gli regala 3 punti fondamentali nella corsa al titolo. Parzialmente vendicata l’uscita ai quarti di finale per mano degli avversari.

Guardiola opera due cambi rispetto all’amara serata di Champions di mercoledì, lasciando in panchina David Silva e non convocando Mendy. Il Manchester City si schiera col 4-3-3 con Ederson, Walker, Stones, Laporte e Zinchenko. Centrocampo De Bruyne, Gundogan e il giovane Phil Foden. In attacco Bernardo Silva, Aguero e Sterling.

Mauricio Pochettino schiera il suo Tottenham col 3-4-1-2 con Gazzaniga in porta, difesa con Verthongen, Alderweireld e Sanchez. Mediani Dier e Dele Alli con Davies e Foyth sugli esterni. Eriksen a supporto delle punte Son e Lucas. Panchina per Rose e Wanyama, titolari nella sfida di Champions e indisponibili Kane, Winks, Sissoko, Lamela, Lloris e Trippier.

Match che parte subito forte mantenendo le alte aspettative: la prima chance arriva già al 2° minuto. Ripartenza degli Spurs, Son corre verso l’area e converge sul suo sinistro, Ederson è attento e para. Al 4° minuto alla prima azione Manchester City che trova l’1-0: splendido cross dalla destra di Bernardo Silva che mette in mezzo per Aguero in area, El Kun fa poi da torre per l’inserimento di Phil Foden che da 0 metri impatta di testa e firma il gol del vantaggio e sua prima marcatura in Premier. 

La risposta degli ospiti arriva al minuto 13 su una bella azione in percussione centrale del Tottenham che portano a un inserimento puntuale di Eriksen in area che si presenta solo davanti ad Ederson, che però è bravo a fare ancora muro. Tre minuto dopo altra grossa occasione per il Tottenham: lancio millimetrico do Eriksen di prima verso Son che si invola in area, provvidenziale l’intervento in bloccaggio di Walker che stoppa il tiro al sudcoreano.

Primo tempo che vede un netto predominio territoriale e di possesso palla di un City più dominante e un Tottenham più attendista e che si affida a letali contropiedi. Minuto 22 Foden entra in area ma la sua conclusione è centrale e viene parata. Alla mezzora tentativi anche per Bernardo Silva (parato da Gazzaniga) e da fuori per De Bruyne. Lo stesso belga al 37° è costretto a lasciare il campo di gioco, per l’ennesimo infortunio stagionale, permettendo l’ingresso di Fernaindinho. Prima della fine della prima frazione, il Tottenham sfiora nuovamente il pari: altra azione poderosa di Son che compie una straordinaria ripartenza seminando il pressing City e arrivando in area, ancora una volta Ederson è bravo in uscita a stopparlo dal limite dell’area.

La ripresa si sviluppa in maniera molto più cauta con un Manchester City in controllo del match ma coraggioso nel tentare il raddoppio e un Tottenham presumibilmente svuotato mentalmente e fisicamente, che nei secondi quarantacinque non si rende quasi mai pericoloso. Al 48° il city sfiora il raddoppio con Aguero che servito in area dopo una fantastica progressione di Walker, vede ribattuto il suo tiro a botta sicura da Verthongen. All’ora di gioco iniziano i cambi con Wanyama che rileva Dier e Sané che fa il suo ingresso per Aguero.

Al 68° ci prova proprio il tedesco con un destro da appena fuori il limite dell’area che sfiora il palo. Entrano anche Rose per Alli e Llorente per Alderweireld per il Tottenham, mentre David Silva rileva il match winner Foden. Le ultime emozioni sono una sprecata da Sterling, che non segna il 2-0 da pochi passi impattando su una gran risposta di Gazzaniga e di Lucas, che sfrutta un errore in anticipo di Stones, ma non riesce a superare Ederson. Vince il Manchester City, come mercoledì ma stavolta la vittoria vale i 3 punti in una Premier iper combattuta e non l’eliminazione dalla Champions.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco