Premier League, 7ª giornata: Manchester United perde contro il West Ham, tifosi contro Mourinho

Settimo turno di Premier League che vede il Manchester United battuto a Londra dal West Ham per 3 a 1.

Ennesima sconfitta per la squadra di Josè Mourinho. Come abbiamo spiegato nel seguente articolo (Manchester United, Mourinho litiga anche con Rashford), il tecnico ha litigato con diversi elementi della sua squadra. Da Bailly a Jones, passando per Pogba fino al più recente con Rashford, lo Special One ha tanti nemici.

L’ennesima sconfitta sul campo del West Ham lo testimonia e adesso, oltre ai calciatori, anche la tifoseria è contro il tecnico. I supporters dei Red Devils hanno a lungo sopportato questa situazione ma ora sarà battaglia continua con il tecnico. La scelta più intelligente e razionale, dovrebbe essere quella di interrompere il rapporto per il bene sia del tecnico che della squadra. 

Nella partita andata in scena al London Stadium alle ore 13.30, i padroni di casa sono passati in vantaggio dopo soli 5’ grazie ad una rete di Felipe Andersen. Al 43’ invece uno sfortunato autogol di Linelof regala il raddoppio al West Ham. Al 71’ Marcus Rashford, entrato un quarto d’ora prima, accorcia le distanze mandando un segnale al Mister. Il definitivo K.O. avviene due minuti dopo con il goal di Arnautovic. 

La partita è persa e il Manchester United occupa la decima posizione avendo conquistato dieci punti in 7 partite giocate. La contestazione dei tifosi è legittima e il divorzio con Zidane prossimo allenatore dei Red Devils è sempre più vicino.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Teo Carlucci

Informazioni sull'autore
Nato a Foggia il 19/12/1997, studente di Scienze delle Attività Motorie e Sportive all'Università degli studi di Foggia, sono un amante del calcio e dello sport in generale. Tifoso dei colori della mia città e dell'Inter, ambisco a diventare un giornalista sportivo a livello nazionale.
Tutti i post di Teo Carlucci