Panchina d’oro, trionfa Allegri

E’ andata in scena a Coverciano la premiazione dei migliori tecnici della scorsa stagione di Serie A, Serie B e Lega Pro, riconosciuti rispettivamente con la Panchina d’Oro, quella d’Argento e con la Panchina d’Oro Lega Pro. Come prevedibile per quanto riguarda la A ha trionfato Massimiliano Allegri con ben 27 voti su 51 espressi dagli altri allenatori che hanno partecipato alla votazione. Secondo si classifica il laziale Pioli con 7 voti e poi subito dietro Sarri che con la sua bellissima annata in quel di Empoli si piazza in terza posizione. Poche ma di effetto le parole del tecnico della Juventus, premiato con l’ambìto riconoscimento: “Ringrazio chi mi ha votato, ma soprattutto giocatori e staff che sono più importanti di me”. 

Massimiliano Allegri

Per ciò che concerne la Panchina d’Argento, al fotofinish (per un solo voto differenza) riesce a spuntarla Stellone sul collega del Carpi Castori. Terzo posto per Rastelli dell’Avellino. Queste le parole del tecnico del Frosinone, attualmente impegnato nella lotta per non retrocedere dalla Serie A: “Lo avrebbe meritato di più Castori, ha fatto la differenza il voto che mi sono dato. Ringrazio società staff e giocatori. Noi e il Carpi abbiano fatto qualcosa di straordinario, dovevamo salvarci, poi abbiamo fatto ed ottenuto di più. Tutti ora pensavano al Frosinone retrocesso a settembre e gennaio, la corsa ora è sulla quartultima. Pensavo non ci fosse nella corsa la Sampdoria, ma neanche il Verona laggiù. Futuro? Pensiamo a salvarci”. 

Chiudiamo infine con la Lega pro dove ha prevalso Vincenzo Vivarini del Teramo che regola rispettivamente Toscano del Novara e Menichini della Salernitana. Riconoscimenti speciali poi assegnati all’ormai ex tecnico Luis Vinicio, premiato per la sua lunga carriera, e l’attuale ct dell’Albania Gianni De Biasi che ha così ringraziato i suoi giocatori: “Dedico ai miei ragazzi questo premio importante, è un vero onore, sono curioso di vedere chi ne vincerà altri”