Pallone d’oro 2019, Mundo Deportivo sicuro: Messi ha vinto per la 6° volta?

Leo Messi vince il Pallone d’Oro 2019. O forse no.

E’ la clamorosa – ma non troppo – indiscrezione che trapela dalla Spagna e nello specifico dal quotidiano “El Mundo Deportivo”, per il quale non ci sono dubbi sul 6° trionfo della Pulga – che non vince il premio ormai dal 2015, prima 4 successi di fila dal 2009 al 2012.

Trionfo con il quale l’argentino staccherebbe il mitico rivale di sempre Cristiano Ronaldo, stabilendo il nuovo record.

Non c’è ancora alcuna conferma, solo appunto indiscrezioni e voci che rivelerebbero che addirittura una delegazione della arcinota rivista francese “France Football” – che ormai dal 1956 ha istituito il prestigioso riconoscimento individuale – sarebbe già volata  a Barcelona per le pratiche di rito, ossia interviste e servizio fotografico a Messi.

L’ufficialità arriverà comunque non prima della data ufficiale, Lunedì 2 Dicembre, giorno in cui avverrà la cerimonia ufficiale di premiazione.

Non vi è quindi ancora alcuna certezza, e non è neppure la prima volta che, prima della nomina ufficiale, trapelino diverse notizie da varie fonti.

Se è per questo, nella giornata di ieri, Martedì 26 Novembre, altre fonti – non certo accreditate – parlavano invece, di contro, del trionfo del rivale di sempre CR7.

Notizia che è stata accolta, e anche qui c’era da aspettarselo, con relative polemiche da parte di una grossa fetta della critica calcistica, secondo cui premiare Messi sarebbe ingiusto per quanto rimediato dall’argentino negli ultimi anni a livello internazionale, vale a dire solo insuccessi, fra due eliminazioni dalla Champions League nelle ultime 2 stagioni – nel 2018 ai quarti contro la Roma e nel 2019 in semifinale contro il Liverpool – e la finale di Coppa America persa contro il Brasile grande rivale di sempre.

Per simili ragioni, la critica non accetterebbe neanche un eventuale successo di Cristiano Ronaldo, che ha sì vinto la Nations League con il suo Portogallo ma che, a sua volta, non è stato decisivo nella scorsa Champions, eliminato con la sua Juventus già ai quarti contro l’Ajax.

Ragioni per le quali sarebbe forse più opportuno premiare un giocatore del Liverpool Campione d’Europa in carica, e i candidati sarebbero presto detti, o Virgil Van Dijk, probabilmente il miglior centrale difensivo attualmente in circolazione, oppure Mohamed Salah, vecchia conoscenza del nostro calcio – Fiorentina e Roma – autore di una splendida stagione condita dal gol che ha aperto le marcature nel 2-0 nella Finalissima di Champions vinta dai Reds contro il Tottenham.

La sensazione è quindi sempre più quella che il Pallone d’Oro sia il premio al giocatore più popolare del momento, non a quello più decisivo.

Una certezza c’è per Messi: è prossimo a quota 700.

Ma stavolta non si parla di numero di gol raggiunti, quota appena toccata appunto proprio dal suo grande rivale Ronaldo.

La Pulga taglierà il traguardo delle 700 presenze con la maglia del suo Barcelona nel match del Camp Nou contro il Borussia Dortmund per la 5^ giornata dei gironi di Champions, match in cui è vietato sbagliare, una vittoria blinderebbe qualificazione e primo posto nel girone F, in cui c’è anche l’Inter di Antonio Conte, che affronterà i blaugrana a San Siro all’ultima giornata.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato