Olimpiadi Tokyo 2021: l’Italvolley maschile vince con l’Iran, trova i quarti ma perde Zaytsev

Gli azzurri iniziano a dare continuità al loro gioco e dopo il Giappone arriva anche la vittoria contro l’Iran. Il successo per 3-1 (30-28 25-21 21-25 25-21) arrivato contro la squadra di Alekno permette alla nostra nazionale di approdare ai quarti con una giornata di anticipo.

È un torneo in crescendo quello che gli azzurri stanno disputando, in particolar modo per Juantorena, oggi top scorer e mvp dell’incontro con 20 punti a referto.

Ma la strada dei ragazzi di Blengini è tutta in salita ed è resa ancora più complicata dagli infortuni: Giannelli gioca ma il dolore alla coscia non l’ha ancora abbandonato, Zaytsev si è visto costretto ad uscire sofferente nel corso del terzo parziale per un problema al dito.

Il logo delle Olimpiadi di Tokyo 2020 (foto da: wikimedia.org)

Il racconto del match

I sestetti. Alekno schiera: Marouf al palleggio, Seyed Mousavi e Mojarad al centro, Ghafour opposto, Milad Ebadipour e Salehi M. in banda, Salehi A libero. Formazione tipo per gli azzurri: Giannelli-Zaytsev, Galassi-Anzani, Juantorena e Michieletto con Colaci libero.

Ghafour sembra inarrestabile da prima linea ma il suo errore al servizio mantiene il punteggio sul 5 pari. Con l’ace del 9 a 8, Juantorena trova il primo break della partita. Il primo piccolo vantaggio gli azzurri lo ottengono con il muro di Galassi (11-9). Arriva anche il primo monster block del torneo di Giannelli valevole per il +4 (15-11). La rimonta iraniana passa dai servizi vincenti di Ebadipour (18-17) e dell’opposto in maglia rossa (20-20). Mojarad ferma l’attacco del pari ruolo italiano e manda i suoi al set point, annullato dagli azzurri con il primo set che si deciderà ai vantaggi. Al quinto set ball Michieletto firma l’ace che ci porta in vantaggio.     

Torna a vedersi nel secondo parziale Zaytsev con il muro a uno ai danni dell’avversario e si ripete per il 4 a 2. Gli iraniani rispondono nello stesso fondamentale riportando il punteggio in parità. Con il mani fuori del capitano azzurro e l’ace di Michieletto l’Italia si porta sull’11 a 7. Il tocco di seconda di Giannelli ci permette di rimanere avanti (13-10). Mentre da nove metri gli iraniani continuano a sbagliare, Zaytsev trova il punto diretto (17-13). Con fatica e con Juantorena dolorante per un tocco a muro, i ragazzi di Blengini mantengono un vantaggio cospicuo e Mousavi ci regala il set con l’ennesimo errore in battuta.  

Nel terzo parziale l’Italia cerca subito di fuggire grazie all’ottimo lavoro di Zaytsev e Michieletto da prima linea e di Juantorena in difesa. Karimi e Kazemi si presentano in campo rispettivamente con un muro e un ace e si torna sull’8 pari. Gli azzurri sono costretti a rincorrere gli avversari e Blengini manda in campo Vettori e Lavia. L’Iran in fiducia si riporta sul +3 (15-18) con la pipe di Ebadipour. Anche Piano scende in campo e mette la firma sul muro che ci tiene in vita (20-22), ma non basta per recuperare e il team di Alekno riapre la partita.

L’Italia torna in campo nel quarto set più carica che mai con Vettori e Piano nel sestetto. Grazie ad un super Juantorena in parallela ci portiamo sul +3 (8-5). Kazemi cerca di ricucire lo svantaggio con l’ace dell’8 a 7. Giannelli si improvvisa schiacciatore e da seconda linea va a segno per il 10 a 7. Michieletto con il suo classico palleggio a due mani porta i nostri sul +5 (14-9). Gli avversari provano a rimontare con l’ace di Ebadipour (15-13) ma risponde la giovane banda azzurra per il 17 a 14. Ancora una volta è il n.5 in maglia azzurra a caricarsi la squadra sulle spalle e portarla alla vittoria aiutato da Galassi che sfodera un’altra ottima prestazione in attacco.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus