Olimpiadi Tokyo 2021: l’Italvolley femminile brilla contro la Russia

Olimpiadi Tokyo 2021, Italia dominante all’esordio con la Russia: 3-0 e chiaro messaggio alle rivali per l’oro.

Chi temeva un ritardo di condizione all’inizio dei Giochi sarà stato piacevolmente smentito: l’Italvolley di Mazzanti fa suo il match di esordio alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Batte la Russia con un netto 3-0 (25-23; 25-19; 25-14) e certifica il suo ruolo di superpotenza all’interno del torneo.

Le azzurre giocano sul velluto, la gara fila via liscia come l’olio. Il nostro sestetto è solido in ogni fondamentale: Egonu e Sorokaite mettono a terra rispettivamente tre e due aces. Il muro si fa trovare pronto, come una diga invalicabile, a respingere gli attacchi avversari. A parte qualche sbavatura, tra cui alcuni errori di troppo in attacco e un lavoro di copertura da perfezionare, a queste ragazze non può essere mosso alcun appunto.

Il logo delle Olimpiadi di Tokyo 2020 (foto da: wikimedia.org)

Il primo set è l’unico che si giochi sul punto a punto con l’Italia che, complice un’Egonu ancora in fase di riscaldamento, concede qualcosa tanto in attacco, quanto in ricezione. Proprio Egonu e Bosetti, con due mani out, risolvono la pratica, e da quel momento per i colori azzurri non ci sono più problemi.

Alla Russia non bastano i 10 punti di una Fedorovtseva cui comunque le nostre hanno dato il benvenuto nel mondo dei “grandi”, sottoponendola a marcature sottorete costanti e spietate. Ma nemmeno l’esperienza di Goncharova ha potuto molto contro il sestetto azzurro, che ne ha arginato le potenzialità costringendo Busato a giocarsi la carta Lazareva nel finale di secondo parziale. Un secondo parziale deciso da un tocco di Malinov, mentre nel terzo è ancora il mani-fuori di Egonu a farla da padrone. Finisce così 3-0 la prima gara olimpica di queste ragazze meravigliose che puntano all’oro. Una dimostrazione di forza che mette in guardia ogni avversario. Ora sotto con la turchia.