Olimpiadi Tokyo 2021, l’Italia si giocherà il bronzo nella spada femminile a squadre

Olimpiadi Tokyo 2021, Italia eliminata in semifinale dall’Estonia nella prova di spada a squadre. Andrà a giocarsi il bronzo contro la Cina.

Si ferma in semifinale l’avventura del quartetto azzurro nella prova femminile di spada a squadre alle Olimpiadi Tokyo 2021. Rossella Fiamingo, Mara Navarria, Federica Isola e Alberta Santuccio si arrendono dopo nove riprese, con il punteggio complessivo di 42-34 alla forte formazione estone, capitanata da Katrina Lehis, bronzo nella prova individuale.

È proprio la baltica classe 1994 a scendere per prima in pedana contro la nostra Federica Isola: assalto molto equilibrato, che si risolve con il punteggio di 2-1 e affida a Rossella Fiamingo il compito di portare il tricolore a condurre. Ma l’atleta del gruppo carabinieri si trova di fronte un’agguerrita Erika Kirpu che la batte 3-1 e porta l’Estonia sul 5-2 complessivo.

Il logo delle Olimpiadi di Tokyo 2020 (foto da: wikimedia.org)

Il primo solco importante viene scavato da Julia Beljajeva, che si impone su Mara Navarria con un pesante 5-2 e porta la sua squadra sul 10-4. L’Estonia guadagna una lunghezza di margine anche nell’assalto successivo tra Kirpu e Isola (3-2). Poi tocca a Mara Navarria, un po’ a sorpresa contro la Lehis, accorciare grazie a un 4-2 finale che significa 15-10 sul tabellone.

Ci si aspetterebbe qualcosa in più dall’esperienza di Rossella Fiamingo, ma l’argento individuale di Rio si piega ancora contro la Beljajeva (3-2), ammortizzando il tentativo di rimonta azzurro. La Kirpu si fa sentire ancora contro Navarria, per un 5-2 che manda l’Estonia in fuga (23-14).

Sembrerebbe partita chiusa, invece le azzurre hanno una reazione perentoria grazie a Federica Isola, che surclassa la Beljajeva 11-6 riportando le sue compagne in carreggiata per la finale (29-25). La responsabilità di chiudere l’assalto ricade dunque sulle due capitane, Fiamingo e Lehis. Rossella prova a tenere testa all’avversaria, che però si dimostra tra le migliori tiratrici al mondo e, giocando sulla difensiva, riesce addirittura il vantaggio, con un 13-9 che sancisce il 42-34 finale e l’eliminazione delle azzurre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus